La tua lingua
italiano english Spain
Germany Portugal Russian
Traduci Translate
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Forum Paranormale Mistero Meditazione su Facebook

Facebook
Paranormale
Forum



Facebook
Paranormale
Attivo

Oggetti che si spostano.

1/1/2017, 15:30 Da Andrea72

Buongiorno a tutti, volevo chiedere Consiglio a voi su una questione che, ammetto, mi spaventa.
Sono sposato da 16 anni e non è mai accaduto nulla …

[ Lettura completa ]

Commenti: 8

voce registrata in un vecchio maniero

4/18/2017, 11:40 Da kardec

salve a tutti,l'altro giorno io e la mia compagna stavamo visitando un vecchio maniero nei pressi di un faro marino..siamo tutti e due appassionati …

[ Lettura completa ]

Commenti: 35

Scetticismo e dimostrabilità del paranormale

4/17/2017, 20:54 Da ANANDA

Lo scettico a oltranza è un ottuso ed è capace di morire pur di non cambiare ideologia, come farebbe il credente ossessivo compulsivo. Entrambi …

[ Lettura completa ]

Commenti: 1

INGHILTERRA - CURIOSO FENOMENO

2/13/2017, 22:11 Da Eroe per Caso

SOLI NEL CIELO



INGHILTERRA - CURIOSO FENOMENO ATMOSFERICO

I popolo antichi erano degli attenti osservatori celesti,basti pensare alle gigantesche …

[ Lettura completa ]

Commenti: 22

Iniziate le celebrazioni dell'Anticristo

2/20/2017, 20:06 Da bellofuori

Iniziate le celebrazioni dell'Anticristo all'inaugurazione del traforo del GOTTARDO 2016



Commenti: 7

A cuore aperto

1/27/2017, 23:37 Da Eroe per Caso

A cuore aperto il chakra funziona.

Oggi, erano circa le 17,28, suona il mio cellulare.
Un attimo prima sentivo una fitta nel cuore, come un …

[ Lettura completa ]

Commenti: 6

"Profeta dormiente"

1/23/2017, 22:37 Da cassania

L'altro giorno ho trovato un documentario su youtube che mi aveva incuriosito, non mi pare di aver mai sentito parlare di lui. Interessante, …

[ Lettura completa ]

Commenti: 1

Luce e fosfeni

1/13/2017, 00:05 Da Lancillotto2013

Il Fosfenismo è una tecnica basata su concentrazione su una sorgente luminosa e poi l'espulsione fotonica dei fotoni ricevuti prima.
Tale …

[ Lettura completa ]

Commenti: 4

Paranormale

6/6/2016, 23:17 Da Eroe per Caso

Paranormale: i fantasmi di Casa Vianello

Da qualche settimana in tv e sul web tiene banco la questione relativa a presunte presenze paranormali a …



[ Lettura completa ]

Commenti: 4

Migliori postatori
Eroe per Caso (3690)
 
U F O (2626)
 
Lancillotto2013 (2529)
 
cassania (2101)
 
Libera (1533)
 
Bloham (422)
 
DEM (263)
 
Francesca (237)
 
Selene (232)
 
Claudio80 (173)
 

Parole chiave

11  7  13  8  15  5  altro  10  18  1  boutique  14  4  3  Collane  17  12  PrayForParis  16  2  Eroe  20  6  19  caso  tanto  

Statistiche
Abbiamo 98 membri registrati
L'ultimo utente registrato è Deabenten

I nostri membri hanno inviato un totale di 16277 messaggi in 1244 argomenti
Flusso RSS



Bookmarking sociale

Bookmarking sociale Digg  Bookmarking sociale Delicious  Bookmarking sociale Reddit  Bookmarking sociale Stumbleupon  Bookmarking sociale Slashdot  Bookmarking sociale Yahoo  Bookmarking sociale Google  Bookmarking sociale Blinklist  Bookmarking sociale Blogmarks  Bookmarking sociale Technorati  




Mahabharata - 5. La morte di Bhishma

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Mahabharata - 5. La morte di Bhishma

Messaggio Da Lancillotto2013 il 3/13/2016, 23:59

Mahabharata - 5. La morte di Bhishma


Giuliano
Questa è un’altra delle scene più misteriose, e più suggestive, del film di Peter Brook. Un altro momento in cui si parla dell’aldilà, e del trascendente. Anche qui, vista l’enorme difficoltà dell’argomento, mi limito a riportare il lavoro di adattamento fatto dallo sceneggiatore Jean Claude Carrière.
Ci si avvale ancora una volta, all’inizio, della grande presenza scenica di Sotigui Kouyaté, che è forse il vero centro di tutta l’operazione tentata da Brook e da Carrière. Poi tutto il resto è lasciato ai primi piani, intensi e molto ispirati, degli altri due attori: il polacco Andrzei Seweryn che è Yudhìshthira, e il francese Ken Higelin, che quando fu girato il film aveva sedici anni, e forse per questo è così adatto alla parte. E’ una scena molto breve, basata tutta sulla suggestione delle parole e dei primi piani.




Yudhishtira, fratello maggiore di Arjuna e capo dei Pandavas, si sente in colpa dopo l’uccisione di Ghatokatcha, mandato da Krishna a sicura morte con l’inganno (l’ennesimo inganno) per togliere a Karna un colpo mortale, e si reca da Bhishma morente per chiedere ragione di tutto questo, e se ha senso continuare la battaglia. Bhishma, il grande guerriero, riferimento morale e spirituale di tutti i contendenti, è sul suo letto di morte, fatto di frecce.

Colpito da Sikhandin (anzi, no: da Arjuna) sta lentamente morendo, mentre infuria la battaglia. Yudhishthira si reca da lui per chiedergli che senso ha tutta questa carneficina. Il vecchio guerriero si alza per un attimo dal suo letto di morte ed evoca “the deathless boy” , il ragazzo che non conosce la morte; a lui Yudishthira potrà rivolgere le sue domande. Il ragazzo appare.


Yudishthira: Sei tu il ragazzo che non ha morte?

Ragazzo: Sì.

Yudishthira: Sei tu che hai detto “La morte non esiste”?

Ragazzo: L’ho detto.

Yudishthira: Ma, se perfino gli dei compiono sacrifici per non dover morire...

Ragazzo: Entrambe le cose sono vere. I poeti rendono omaggio alla morte e la glorificano nelle loro canzoni; ma io ti dico che la morte è negligenza ed ignoranza, e che vigilare è l’immortalità. La morte è una tigre acquattata nei cespugli. Noi facciamo figli per la morte, ma la morte non può divorare chi si è scrollato la vita di dosso come polvere. La morte non ha potere davanti all’eternità. Il vento e la vita scorrono partendo dall’infinito. La luna beve il respiro della vita, il sole beve la luna, e l’infinito beve il sole. Il saggio si libra tra i mondi. Quando il suo corpo è distrutto, quando non ne rimane traccia, allora la morte stessa è distrutta a sua volta, e il saggio contempla l’infinito. (scompare)


Yudishthira: (tra sè) Per tutta la mia vita ho sentito i saggi che dicevano: “ Se il dharma è protetto, protegge; se è distrutto, distrugge.” Stiamo proteggendo il dharma?


Krishna (apparendo brevemente): Spesso, l’unico modo per proteggere il dharma è dimenticarlo.





La battaglia continua, ma ormai Drona è stato ucciso, Karna non ha più difesa, la vittoria dei Pandavas è certa. Ora Bhishma può morire.


P.S.: Riporto la definizione di “dharma”: così come appare nell’appendice al riassunto del “Mahabharata” fatto dallo scrittore indiano R.K.Narayan (editore Guanda):
dharma: ordine stabilito; giustizia, dovere, virtù; regola, legge (in campo sociale, morale e cosmico)

Dharma: il dharma personificato e divinizzato; identificato a volte con Yama.









FONTI


http://abbracciepopcorn.blogspot.it/2007/10/mahabharata-5-la-morte-di-bhishma.html

http://abbracciepopcorn.blogspot.it/search/label/Mahabharata


Ultima modifica di Lancillotto2013 il 3/14/2016, 16:05, modificato 3 volte

_________________

Il vantaggio di essere un Intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2529
Punti : 6696
Reputazione : 3525
Data d'iscrizione : 11.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mahabharata - 5. La morte di Bhishma

Messaggio Da Lancillotto2013 il 3/14/2016, 00:03

L'ho appena trovato e appena avevo risposto col discorso Vento a Ufo !!

Sul resto TUTTO QUANTO DETTO mi coincide alla perfezione, incluso il Dharma e l'illusione che esista la Morte.

_________________

Il vantaggio di essere un Intelligente è che si può sempre fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2529
Punti : 6696
Reputazione : 3525
Data d'iscrizione : 11.02.15

Tornare in alto Andare in basso

Re: Mahabharata - 5. La morte di Bhishma

Messaggio Da MAX il 3/20/2016, 15:51

Ragazzo: Entrambe le cose sono vere. I poeti rendono omaggio alla morte e la glorificano nelle loro canzoni; ma io ti dico che la morte è negligenza ed ignoranza, e che vigilare è l’immortalità. La morte è una tigre acquattata nei cespugli. Noi facciamo figli per la morte, ma la morte non può divorare chi si è scrollato la vita di dosso come polvere. La morte non ha potere davanti all’eternità. Il vento e la vita scorrono partendo dall’infinito. La luna beve il respiro della vita, il sole beve la luna, e l’infinito beve il sole. Il saggio si libra tra i mondi. Quando il suo corpo è distrutto, quando non ne rimane traccia, allora la morte stessa è distrutta a sua volta, e il saggio contempla l’infinito. (scompare)


Sono stupende a dire poco queste parole, mi sono domandato più volte se vivere è egoismo senza trovare risposte e mi sono chiesto milioni di volte il perché di questa morte che tutti ci aspetta la varco, in un passaggio triste e sanguilonento, queste parole sono la conferma e la risposta.

_________________
“Ovunque tu vada, vacci con tutto il tuo cuore.”  Confucio
avatar
MAX
Oratore
Oratore

Messaggi : 43
Punti : 129
Reputazione : 76
Data d'iscrizione : 21.08.15

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum