La tua lingua
italiano english Spain
Germany Portugal Russian
Traduci Translate
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Cerca
 
 

Risultati per:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Forum Paranormale Mistero Meditazione su Facebook

Facebook
Paranormale
Forum



Facebook
Paranormale
Attivo

La macchinetta del caffe fa le bizze

6/9/2018, 11:12 Da Carlo

Da qualche settimana la macchinetta del caffe si accendeva da sola, portata in un centro di riparazione non risulta che si sia guastata. La …

[ Lettura completa ]

Commenti: 2

Marcello Bacci

4/16/2018, 14:09 Da Claudio80

cheers
Ciao a tutti, stavo leggendo con un certo interesse la vicenda di Marcello Bacci, che ora non è più in vita. 
Era di Grosseto, era …

[ Lettura completa ]

Commenti: 0

Oggetti che si spostano.

1/1/2017, 15:30 Da Andrea72

Buongiorno a tutti, volevo chiedere Consiglio a voi su una questione che, ammetto, mi spaventa.
Sono sposato da 16 anni e non è mai accaduto nulla …

[ Lettura completa ]

Commenti: 10

Fatture esistono? Hanno sintomi?

2/16/2018, 12:02 Da Magika

Sintomi della Fattura.

anime tormentate maleficio - Anime tormentate dalle fiamme di un maleficio.
Rappresentazione tratta da un manoscritto …


[ Lettura completa ]

Commenti: 3

video con strane luci bianche

1/19/2018, 11:08 Da kardec

ciao a tutti..l'altro giorno vicino a degli alberi dove si trova una madonnina con dei ceri accesi e delle foto di persone appoggiate accanto, ( …

[ Lettura completa ]

Commenti: 20

Ivana Spagna shock: "Vedo fantasmi e faccio sogni

12/1/2017, 12:59 Da Eroe per Caso

Ivana Spagna shock: "Vedo fantasmi e faccio sogni premonitori"

Ospite del salotto di Barbara d'Urso a Pomeriggio 5, Ivana Spagna è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 10

sentire ancora vicine le persone morte

11/13/2017, 09:56 Da celeste09

Buongiorno,
confesso che mi sento un po' fuori posto a scrivere in questo spazio.  Spero di avere in risposta opinioni serie.
Mio marito se n'è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 5

nuovo evp?

11/12/2017, 10:43 Da kardec

ciao ragazzi,da poco ho effettuato una registrazione random col cellulare,riascoltandola ad un certo punto si sente un qualcosa..a me sembra dire una …

[ Lettura completa ]

Commenti: 7

Migliori postatori
Eroe per Caso (4015)
 
U F O (2838)
 
Lancillotto2013 (2816)
 
cassania (2267)
 
Libera (1533)
 
Bloham (422)
 
DEM (263)
 
Francesca (259)
 
Selene (235)
 
Claudio80 (197)
 

Parole chiave

Lahore  15  2  Buddha  18  paranormale  10  5  3  1  6  20  caso  boutique  19  4  8  17  12  14  13  Eroe  nero  7  11  16  

Statistiche
Abbiamo 107 membri registrati
L'ultimo utente registrato è diane1982

I nostri membri hanno inviato un totale di 17806 messaggi in 1450 argomenti
Flusso RSS



Bookmarking sociale

Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di Forum di Paranormale Misteri Meditazione Spiritualità Yoga e Psiche sul tuo sito sociale bookmarking


Letture.

Andare in basso

Letture.

Messaggio Da U F O il 1/18/2016, 21:10

Visto che più volte ho chiesto e richiesto al buon Lancilotto ed a Admin i vari testi importanti da leggere , e mai me li sono segnati , volevo dedicare questa discussione a questi testi , come una libreria virtuale , cosi che anche se si perdono i link dei vari testi , si possono ritrovare qui sul forum quando si vuole .

Con questo, chiedo a Lanci ed ad Admin di indicarmi e linkarmi nuovamente le altre importanti letture che mi aveva già indicato tempo fa.

Intanto metto qui sotto quelle che già ho , cosi da aiutare anche gli altri utenti, in caso vogliano leggere.

Bhagavad Gita PDF. ( LINK )
Avadhut Gita PDF.  http://www.aghori.it/Avadhut%20Gita.pdf   ( Non so perché ma non mi fa mettere il link quindi ho messo l'indirizzo di pagina )
Canone Pali. ( LINK ) 
Il gran gioiello della discriminazione , Shankara. ( LINK )
Il libro di Krisnha. ( LINK )

Premetto che quest'ultimo non mi piace come è stato scritto dall'autore , comunque lo indico lo stesso.

_________________
"Coloro che hanno superato il vasto oceano,
Lasciando lontano le terre basse,
Mentre altri legano ancora le loro fragili zattere,
Sono salvati dalla saggezza senza eguali."

avatar
U F O
Guru
Guru

Messaggi : 2838
Punti : 7775
Reputazione : 4785
Data d'iscrizione : 28.04.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Lancillotto2013 il 1/19/2016, 18:34

Il libro di Krisnha. ( LINK )
Premetto che quest'ultimo non mi piace come è stato scritto dall'autore , comunque lo indico lo stesso.

Perfettamente d'accordo, l'autore e il loro gruppo hanno un pregio:
- hanno tradotto testi antichi

Poi hanno mille difetti:
- non hanno alcuna esperienza reale e conoscenza diretta di Krishna

- hanno fondato una Associazione settaria e conosciuta anche per diverse denunce e condanne in america e nel mondo, mi pare di aver letto per truffe, atti notarili non corretti, altre cosette..

- trattano l'argomento in modo "molto fine" dal quale però traspira un'aria del tipo "O sei con noi e paghi l'associazione o ci servi e ti metti al ns. servizio (con i tuoi beni e averi inclusi ..ovvio), oppure la Coscienza di krishna te la scordi.

- benché io viva nel Krishna Stesso, quello vero e non quello raccontato a favolette e libretti e teorizzato (anche se in maniera molto dettagliata .. ma un po' di parte haimè..), se qualcuno si permettesse di chiamarmi SUA DIVINA GRAZIA come loro fanno con il loro Santone (già defunto da un bel pezzo) .. Mister Prabhupada .. perché gli altri due nomi Swami e Baktivedanta che gli appioppano sono solo AGGETTIVI in più..

Beh, se qualcuno mi chiamasse cosi, io che vivo e conosco il Krishna-Brahman e il Siva-Brahman .. ma minimo minimo gli tirerei pomodori e uova marce in faccia.

---------------------

Tra l'altro il fatto che siano solo dei teorici e dei bibliografici lo denota il fatto che NON SANNO NULLA DI REALMENTE CONCRETO.. cioè non hanno esperienze dirette.

E questo sorge già dalle prime due righe :

LA TUA CARNAGIONE HA IL COLORE DELLA NUBE DEL TEMPORALE

il chè non è assolutamente vero ma deriva dalla confusione induista tra Vishnu (Buddha Gotama) che ha veramente la pelle blu d'acciaio come il cielo pieno di nuvole scure pronte a piovere e Krishna che ha invece la pelle "azzurra chiara che muovendosi come fluida si trasforma in color rosa chiaro .. pelle e cute chiara".


Da questo piccolo particolare (che a me non sfugge di certo) è confermato come l'autore non ha alcuna conoscenza di ciò che scrive, e la colpa stà nel fatto CHE NON NE HA RAGGIUNTO L'OPPORTUNA QUALITA' EMOTIVA ( o devozionale o Bakti come la chiamano ) verso il Krishna.

La pelle di Krishna è azzurra e fluida e come acqua che scorre sulla sua pelle prende colori rosa, bianco, lucente e azzurro.

Chi ha la pelle d'acciaio, plumbea, color blu aviazione per intenderci è invece VISHNU' ma Vishnu non è Krishna, Vishnu è uno dei massimi Dei, i 3 Dei creati da Krishna per governare la sua creazione universale.

Vi è poi da dire che Krishna è Forma Divina Suprema ma anche lui, è espressione (anche se proprio PRIMA ESPRESSIONE GENERATIVA) del Siva-Brahman, quindi la radice ultima e suprema resta IL SIVA-BRAHMAN non manifesto e non creativo.

Lo stesso Re Krishna, 5000 anni fa disse : Il Brahman è la mia casa.

Quindi ammise la verità assoluta anche la sua nascita: è L'UNO ETERNO la casa anche del più supremo DIO UNICO CREATIVO.

Questi "piccoli particolari .. che sono FONDAMENTALI per non farsi prendere in giro da sette e movimenti e pareri altrui" non sono mai citati adeguatamente da costoro: poiché questi adepti leggono, hanno fede, si comportano bene o male, producono lavori gratuiti per il Loro Gruppo Fideistico e Settario .. a livello MATERIALE .. anche donando tutto quel che hanno ai loro "Santoni e Apostoli" ... ma in realtà NON RIESCONO AD ENTRARE NELLA VERA BAKTI (adorazione e desiderio volontario di fusione col Krishna).

Quindi .. tra il dire e il fare c'è di mezzo il mare e tra lo scrivere e ricopiare testi a destra e a manca ... C'E' UNA GRANDE POTENZA INTERIORE DA METTERE IN CAMPO E ALLENARE NELLA PRATICA INTERNA .. una Pratica che non ha bisogno ne di Divine Grazie in terra, ne di Sette e di gruppi che, per quel che ho visto, spesso sono anche ben scorbutici e ..un po' antipatici e saccenti (anche).

Però è anche VERO che, in questo mondo in "cacca totale", sono solo loro e gli induisti non-bramani ..che parlano e scrivono di Krishna, e qui è IL LORO UNICO GRANDE MERITO.
Perchè quel che è giusto è giusto.

Poi che io sia a un'altezza tale da poter fare le pulci "anche a loro" è tutta altra storia.

Sicuramente e giustamente .. qualsiasi vecchio Guru che si striscia per terra nelle vie di Katmandu potrebbe dire e riconfermare che:
Quando in una famiglia, una coppia, l'uomo vede nella sua donna la Dea Lakshmi (sotto-emanazione divina di Radha), quell'uomo è realizzato e quella unione è perfetta.

A questo io aggiungo che, ogni Uomo che raggiunga per preghiera e pensiero la visione e l'unione col Brahman fattosi DIO CREATORE .. cioè Krishna, ha già realizzato di non tornare qui sulla terra o in mondi celesti inferiori insieme e sotto comando di altre Divinità o Entità.

Chiunque quindi può raggiungere e ritornare nel Krishna e non per mera interpretazione o fantasia, ma proprio per Totale Unione e completa verifica di quanto ho aggiunto adesso.

Se poi la propria donna è Radha: si è ricongiunta la coppia divina .. già in questa vita si realizza il RICONGIUNGIMENTO delle due parti Krishna maschile con Radha-krishna-femminile, riunite le due si completa il DIO KRISHNA in prima persona.

Poiché è vero che Krishna crea sia Radha (la sua parte femminile trasferita all'esterno di sé) che un altro krishna simile a lui (Krishna in forma maschile).

E ogni ns. Sfera vitale è formata in questo modo: Krishna maschio e Radha Femmina.

Chi raggiunge veramente questo livello .. è già molto in alto, eppure, eppure, non cosi in alto da essersi gettato e essersi trasceso nel SIVA-BRAHMAN che è casa e radice estrema e ultima di tutto e tutti: persino del più alto DIO CREATIVO .. che appunto Krishna-Brahman (completo di parte maschile e parte fenminile in un unico corpo SOVRUMANO E BELLISSIMO).

Ps: Ufo nun me chiama Divina Grazia sennò te chiamo figghio de Otelma icon_rof
nun te ce provà .. sàà  icon_rof

  egypt

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2816
Punti : 8099
Reputazione : 4531
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da U F O il 1/19/2016, 20:53

Ottimo scritto ...sua Grazia Divina  icon_rof.


Scherzo , io ti chiamo spesso Maestro per le tue eccellenti qualità in conoscenza , pratica e spiegazione, ma per me sei semplicemente un Nobile Amico , un Fratello , e ti chiamo Maestro anche perché mi hai aiutato a introdurmi nella Dottrina e tutt'ora mi aiuti con massima pazienza, e per questo ti ringrazio in eterno .

Posso anche sbagliare , ma in quel libro a me sembra che la loro devozione assume note un po troppo spinte , quasi di ... .
Forse è brutto ciò che dico , ma il loro modo di esprimere la loro devozione non mi convince e non mi piace , non è puro e sincero come dovrebbe essere.
Insomma , nemmeno Arjuna stesso si rivolgeva in quel modo a Krisnha.
Correggimi se sbaglio eh .

Comunque , se hai altri link di letture postali qui.
Ringrazio Sua Eccellenza  .

_________________
"Coloro che hanno superato il vasto oceano,
Lasciando lontano le terre basse,
Mentre altri legano ancora le loro fragili zattere,
Sono salvati dalla saggezza senza eguali."

avatar
U F O
Guru
Guru

Messaggi : 2838
Punti : 7775
Reputazione : 4785
Data d'iscrizione : 28.04.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Eroe per Caso il 1/20/2016, 00:57

Umanamente si, e dalle loro vicende e tanti di loro "per come trattano male se stessi e gli altri" .. direi proprio di si.

Ma invece, spiritualmente, no, è molto molto cosi, ma non è come dicono loro: poiché questa adorazione, almeno nel caso mio e della mia compagna .. è reciproco, ma reciproco è un eufemismo e una bestemmia: nel senso che Krishna ha una pazienza e una devozione verso di me e una devozione "carinissima" moltiplica per 100 rispetto a me ..verso lei.

Quindi è stucchevole la cosa, io stesso ho provato tutto, e questa mia capacità di entrare dentro a chiunque, persino a Brahma, a Vishnu, al krishna e al Siva-Brahman (a cui io non davo alcun valore ) mi permette di provare e constatare personalmente una stima profonda reciproca, una benevolenza reciproca dolcissima e finissima, dove però sono io come individuo ad essere in seconda, non avendo "in versione di mente - umana", alcuna possibilità di eguagliare le stesse adorazioni cosi "immense" da essere impossibili da scrivere e persino da ben descrivere (almeno in parte).

Il feeeling tra me è Vishnu Gotama è quello che c'è tra un esperto e un Maestro unico in tutti gli universi, superiore a Dei e qualsiasi maestro, anche il più eccelso.

Il feeeling tra me e Krishna e che io mi riconosco totalmente in Lui.
Il feeling tra me e il Siva-Brahman è che io riconosco che il Siva.Brahman sono proprio io veramente, è la mia radice più profonda, la mia più reale e scarna natura senza orpelli e pesi dovuti a EGO-CORPO+ MENTE-PENSIERO-ANIMA + COSCIENZA-INDIVIDUALE.

E metto il segno + apposta: perché il ns. difetto peggiore è quello di aumentare le cose e cosi aumentare i problemi.

Infatti per tornare nella Realtà dell'UNO ETERNO dobbiamo invece sottrarre e disfarci di tutti i pesi, gli orpelli e le cose fasulle che ci opprimono e chi chiudono la vista.

Tornando a quella setta: quello che vi è scritto è buono, ma loro secondo me non sono seguire, è da seguire invece Krishna.

Ed è vero che basta concentrarsi e volerlo conoscere .. per conoscerlo nei FATTI, almeno.. a me è successo cosi anche con Lui, che è cmq sempre il vero Me stesso, quello che stà scrivendo è solo un riflesso, o comunque un Atman con una sua Jiva azzurra al fianco.

_________________
avatar
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4015
Punti : 12017
Reputazione : 7139
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da cassania il 9/5/2018, 23:01

Per quanto riguarda la difficoltà nelle letture e nella comprensione, alcuni giorni fa ho trovato questo curioso testo in lingua inglese: Spazzare e pulire.
In calce ci sarebbe la fonte ma non ho idea da dove esattamente sia stata presa questa storia, ho provato a vedere se c'è nel Canone ma non l’ho trovata.
Ecco la traduzione in italiano:

Un giorno, mentre il Buddha stava passando davanti alla porta degli alloggi del monaco, sentì Ksudrapanthaka singhiozzare rumorosamente. Accanto a lui, una cerchia di monaci si era radunata a ridere di lui per essere stata così sciocca. Il Buddha si avvicinò a Ksudrapanthaka e gli chiese perché stava piangendo.
"Cosa ti ha fatto piangere così forte?" Chiese.
"Oh, Signore Buddha", disse. "Sono solo una persona stupida. Ho seguito mio fratello nella vita monastica, ma non riesco a ricordare nulla di ciò che mi viene insegnato. Mio fratello ha cercato di insegnarmi il Dharma molte volte, ma dimentico sempre quello che mi dice. Oggi mi ha detto che dal momento che ho un ricordo così brutto, dovrei lasciare il monastero e tornare a casa. Oh, Signore Buddha! Non voglio andarmene. Mi aiuti per favore!"
Quando ebbe finito di parlare, il Buddha rispose sottovoce: "Non preoccuparti di quanto sai o non sai. Questo non è importante. È una forma di saggezza capire che uno è ignorante, ed è una forma di ignoranza credere che uno sia saggio. Vieni con me adesso. "
In seguito a questo scambio, il Buddha iniziò a passare più tempo con Ksudrapanthaka. Cominciò a insegnargli a ripetere la frase, "Spazzare e pulire, spazzare e pulire." Ksudrapanthaka, tuttavia, si dimostrò incapace di ricordare anche queste semplici parole. Quando gli altri monaci hanno saputo di questo, hanno deciso che Ksudrapanthaka era al di là di ogni speranza. Il Buddha, tuttavia, ha una compassione infinita, ha continuato a cercare di insegnargli la frase.
"Prendi questa scopa", gli disse il Buddha. "Mentre spazzi il terreno, pronuncia le parole che ti ho insegnato più e più volte."
Ksudrapanthaka fece come gli aveva detto il Buddha, ma gli altri monaci non erano contenti del modo in cui vagava tutto il giorno con la sua scopa borbottando tra sé e sé. Hanno detto che li stava disturbando e gli hanno detto di smettere di fare quello che stava facendo.
Con il supporto aggiunto degli altri monaci, Ksudrapanthaka fu in grado di provare ancora più difficile per imparare la frase che Buddha gli aveva insegnato. Ci ha lavorato giorno dopo giorno fino a quando è stato in grado di dirlo senza l'aiuto di nessuno. Poi, lentamente, cominciò a pensare davvero alle parole mentre si spostava avanti e indietro attraverso i terreni del monastero. Pensò tra sé: "Ci sono davvero due cose che devono essere spazzate e pulite. Uno di loro è fuori e l'altro è dentro. Lo sporco e la polvere all'esterno di noi sono facili da pulire, ma la polvere e la sporcizia dentro di noi richiedono una grande saggezza da ripulire. La sporcizia e la polvere dentro di noi non sono altro che la nostra sofferenza, la nostra avidità, la nostra rabbia e il nostro egoismo. "
Ksudrapanthaka continuò a spazzare e continuò a pensare. E mentre continuava, la sua mente iniziò gradualmente a diventare più luminosa. Le cose che non era riuscito a capire prima erano diventate gradualmente comprensibili a lui. Pensò: "Tutta la polvere all'interno degli esseri umani originariamente è causata da una sola cosa: il desiderio. Solo la saggezza può superare il desiderio. Se il desiderio non è superato, allora il ciclo di nascita e morte non può essere sfuggito e la sofferenza non può mai finire. Il desiderio provoca sofferenza e causa il karma, che ci tiene legati alla ruota della nascita e della morte. Finché siamo vittime dei nostri stessi desideri, non potremo mai essere liberi.
"Non appena liberiamo noi stessi da ogni desiderio, tuttavia, le nostre menti saranno pure. Vedremo la verità e saremo liberi per sempre ".
Mentre Ksudrapanthaka continuava a spazzare e pensare così, lentamente riuscì a ripulire la mente da tutte le sue impurità. Gradualmente, entrò in uno stato di completa equanimità in cui non aveva né desiderio né avversione, in cui non vedeva né il bene né il male, e in cui tutta la sua precedente ignoranza era completamente sradicata.
Ksudrapanthaka divenne illuminato.
Con la sua nuova comprensione, andò gioiosamente dal Buddha e disse: "Signore Buddha, sono liberato! Ho spazzato e pulito proprio come mi avevi detto, e così facendo ho spazzato via tutte le impurità nella mia mente! "
Buddha era pieno di gioia nel sentire che Ksudrapanthaka aveva detto, e da quel giorno in poi Ksudrapanthaka divenne uno dei più stimati discepoli del Buddha. Nonostante ciò, Ksudrapanthaka non ha cambiato la sua solita routine. Ogni giorno dopo si vedeva ancora mentre spazzava lentamente il terreno del monastero mentre cantava sottovoce, "Spazzate e pulite, spazzate e pulite".
- Dov'è la tua natura di Buddha? Storie da istruire e ispirare
(dal Venerabile Maestro Hsing Yun)

_________________
Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità.
---

Il pensare è per me un male.
Il non pensare è per me un bene. (DN9 v.18)
---

L'uomo deve elevare sé stesso per mezzo di sé stesso.
Poiché solo egli stesso può essere l'amico o il nemico di sé stesso.(BG)
---

Ogni realtà, materia, sensazioni, percezioni, conoscenza e realtà condizionate non sono me. Non sono mie. Perciò da esse distaccatevi. Quel distacco è pace, che va al di là di ogni legame. (SN 4.16)
---

Lo yogi che ha raggiunto questo Stato sente che non esiste ottenimento più prezioso. (BG)
avatar
cassania
Guru
Guru

Messaggi : 2267
Punti : 7335
Reputazione : 5000
Data d'iscrizione : 22.06.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Lancillotto2013 il 9/6/2018, 01:04

Abbastanza verosimile con il suo stile - metodologia.

C'è però da dire:

Chi si risveglia, la prima volta che entra nel brahman, potrebbe rischiare (la mattina dopo) di ritrovarsi senza neanche uno straccio di mente e, magari, per una mezzoretta, sentirsi ancora più a disagio di Ksudrapanthaka agli inizi (che nulla ricordava).

Pulendo e spazzando la Moksa, sparisce al mente, ma se sparisce definitivamente si resta JivaMukti e non si riesce più nemmeno a prendere un bicchier d'acqua .. per quel che ho visto.
A questo livello non conviene rinunciare alla mente e ritornare, meglio restare altrove.

Il fatto di Ksudrapanthaka è invece nella norma, ma non specifica dove è arrivata: dato che anche il Nirvana è vicino ma esterno al Brahman (secondo me).

Per ora ho trovato un unico brano in cui tra due monaci, uno di essi si fermò da un maestro (non era Gotama) e tramite lui ascese nell'Uno. Poi torno dal suo amico e questi gli domandò "sei entrato nell'Immortale?" (lo aveva percepito?).
E l'altro gli disse "si, stavo parlando con quel maestro e cosi è successo"

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2816
Punti : 8099
Reputazione : 4531
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da LUMA il 9/7/2018, 00:57

Ma Lanci.... si può prendere batoste in questa Via da cui non ci si rialza? (intendo corpo e funzioni fisiche KO)
Ci sono modalità per evitare ciò? o non è prevedibile la cosa?
avatar
LUMA
Scopritore
Scopritore

Messaggi : 114
Punti : 490
Reputazione : 362
Data d'iscrizione : 14.01.18

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Lancillotto2013 il 9/7/2018, 16:48

Hai paura? La paura ti renderà schiavo.
Ti piacciono le fragole? Le fragole ti renderanno schiavo.
Temi malattie e finta morte, paura del decadimento corporeo e mentale? Corpo e Mente ti renderanno schiavo.

Se io fossi un corpo, non avrei batteri ne cellule, che in realtà fine sono atomi, protoni e neutroni e che in realtà ancor più fine : semplici vibrazioni fotoniche .. cosa che dopo 50.000 anni che altri lo dicevano in India ..è oggi controfirmato dalla Scienza e Scemenza officiante.

Se io fossi corpo sarei un grande CELLULO o un grande ATOMO .. mah minimo. Ma cosi non è.

Questo corpo fa un po' ciò che gli aggrada: ogni atomo e cellula e batterio pensa e ragiona e segue una logica tutta sua. Ma non è esattamente la mia.
Se il copro fosse tuo (almeno fosse tuo, non dico fossi TU ..) dovresti riuscire a parlare, comunicare e ragionare con ogni suo singolo componente : Tu Riesci a parlare con i tuoi batteri ? icon_rof  E loro ti rispondono ? idea   No!

Eccommemmai ? Shocked

Riesci tu a pensare da solo dentro a te stesso senza farti infastidire da mille chiacchiere e pensieroni e pensieracci e pensieri (anche vuoti) che la Mente, cosi, ogni 10 secondi circa, ti sparacchia a raffica nel cervello?
Un po' si e un po' no: ma fai fatica e devi fare uno sforzo, contrario ai pensieri mentali, per farli star zitti.
Quindi ne corpo ne mente ti rispettano, fanno ciò che  vogliono, ed essendo in buona parte indipendenti da te, loro non sono te e TU NON SEI LORO.
Sono solo mezzi e ferri del mestiere per fare l'umano (?) dentro a un mondo inumano, che è solo una sfera azzurra che tengo in mano e mentre la guardo la sua superficie ruota e si muova piena di acqua viva con strisce bianche dentro all'azzurro.
Cosi come fa Ksitigharbha cosi io la tengo in mano e la osservo. E' una PALLA FLUIDA.
In quel momento di umano non c'è più nulla, c'è molto altro..

Non è da tutti sfidare se stessi e varcare la "morte", non è da tutti "rischiare e affrontare a ogni costo e prezzo la porta della Completa Liberazione.
Eppure come diceva Krishna "tutti possono farlo ma quasi nessuno lo fa".

Quando leggevo i primi brani del Canone (sono molto lento e approfondisco sempre con calma), dopo essermi già esercitato per mesi, ho avuto uno scatto, mi sono alzato dal "seggiolone" e ho detto "basta! io devo riuscire, costi quel che costi, anche fosse che resterò morto in un letto, senza respiro, senza vita, sino a realtà assoluta raggiunta non mi fermerò".
Via in una stanza buia e chiusa, dopo due ore, ho vinto ogni vita, morte e miracoli.
Ogni dimensione ho attraversato, ogni vuoto e pieno ho spezzato e varcato, camminandogli dentro e volandogli dentro.

Sono io che ho deciso di tornare, anche per colpa dell'Atman che vuole finisca il mio giro.

Ma a me bastano 2 ore per sparire per sempre nell'Eternità, nella mia Eternità, in cui non esiste ne falsa morte ne falsa vita ma esistenza infinita, pace e potenza .. e un profumo di incenso e di rose circonda il mio Vero Corpo ..che non è umano ma è Sovrumano.

E non c'è nessuna morte, poiché vita è ciò che vive e morte, lo dicono le parole stesse, è ciò che MAI potrà vivere.


Anche il Dio Govinda disse a Shankara "quando sarai realizzato nel Brahman non credo che morrai (con un sottinteso punto interrogativo .. ).
E cosi infatti Shankara aveva un suo compito da terminare, quando lo terminò si autodistrusse e non tornò.

Mai avere paura.

Bisogna avere paura delle nostre fobie, manie, delle attrattive bavose, delle sensazioni masturbanti la mente, delle strane paure di solitudini e paurose paure di morti e dolori.
Quindi ti dirò, come mio solito, non le solite mezze-verità di guru e filosofi, ma quella Vera e Assoluta che stronca le gambe anche ai più forti:
Tutto ciò che riguarda il Brahman Immortale è Reale e Vero, tutto il resto è fantasia espressa in sogni (e spesso in tragici incubi vissuti come reali).
E dicendo questo però ti do la Verità che è davvero Assoluta, che sovrasta ogni cosa, divina e umana e non umana, una realtà sovrastante qualsiasi pranas, manas e kundalini, ogni forma e ogni mondo che essendo surreale "tenterà sempre di illuderti che sia reale .. ma non lo è..".

Non c'è nessuna energia kundalini nel Brahman: cè Pace e Potenza compiuta e completa.
Non c'è morte ne vita umanoide qui dentro.
Non ci sono cellule e luci della ribalta, ne famiglie, ne parenti, ne bei villaggi, castelli in aria, paradisi di angioletti alati che suonan trombette dorate agli ordini di un qualcuno che sedie su un regno "traballante" nel dualismo di bene e male.

Non c'è nulla di tutto ciò, qui dentro, e neanche il senso di bisogno di un qualcosa c'è.
Tutto Compiuto sono e cosi ti trasmetto il Vero che distrugge il Falso e il mezzo-falso, il mezzo vero e il contrario del vero.
Perché?
Perché tutto Vero e Reale sono.
Qui si sciolgono tutti, la mente, il corpo, qualsiasi Dio e qualsiasi essere.

Questa e la vera meta, questo il vero ritorno e la riscoperta del Vero Sé Stessi.

Il resto è fogna, fogna illusoria che, noi stessi come esseri divisi e autonomi dopo esser stati proiettai fuori dall'Uno Immortale, con egoistica perseveranza, abbiamo prodotto e riproduciamo, usando mille fandonie per coprire di fogna 
il ns. Centro Permanente (come diceva un cantante..).

Tu vedi molti esseri ma ti dirò: non c'è nessuno qui, essi appaiono ma non esistono: stai guardando un film ed essendoti proiettato nel film "senti dolore, piacere, gioia, rabbia, neutralità".

Tutto questo ha uno scopo (ovviamente), lo scopo è del Brahman (è l'unico dovere che ha: creare ogni tanto ciò che è sbagliato e relativo per completare al sua possenza infinita auto-dimostrandosi Unico Infinito Sistema senza un due o un tre ..se no non sarebbe Lui il Perfetto Sistema Matematico da sempre e per sempre esistente).

Ora tutti i mezzi sono leciti per tornare in Sé Stessi, e dato che tale Percorso è il più alto e il più ambito da tutti i saggi, nessuno può contrastare una tale Strada. 

Ne tantomeno, un saggio, può metterla in secondo o terzo piano, poiché sarebbe come se un Campione di formula Uno prendesse una 500 con cui si reca in ufficio per non far la fatica di allenarsi con la sua Auto di Formula 1, allenandosi e sistemando la sua Bella macchina andando con essa a gareggiare e vincere, .. e non pretendendo di correre la gara con la 500 perché essa è auto più usata, confortevole per girare in città e fuori-porta, meno rischiosa e meno pretenziosa.
In questa gara (con se stessi UNO e con il falso sé stesso = EGO) non si può vincere arrivando secondi, terzi o ultimi.
Si deve ben regolare l'auto da competizione, lavorare duro e mettersi in testa l'obbiettivo più alto che ha in dono chi si incarna quale umano: uscire dai mondi delle ombre riflesse (come le ombre cinesi) e tornare vittorioso nell'Immortale e nell'Immortalità Permanente.

E questa è la Vittoria dei saggi, quelli saggi veramente, strada articolata, non facile, ostruita dal mondo virtuale e sognante e da mille scuse di mente e opposizioni di ego.

Eppure tale vittoria esiste, cosi come la tramandarono molti altri, cosi io stesso la riconfermo nella sua estrema importanza vivente.

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2816
Punti : 8099
Reputazione : 4531
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da cassania il 9/8/2018, 21:40

Aggiungo in questa discussione dei link ai testi di Canone Pali in inglese che ho appena trovato:
Accesstoinsight.org
Dhammatalks.org
avatar
cassania
Guru
Guru

Messaggi : 2267
Punti : 7335
Reputazione : 5000
Data d'iscrizione : 22.06.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da brando34 il 9/9/2018, 01:18

avendo realizzato unbinding che cosa significa?
http://translate.google.com/translate?hl=it&sl=auto&tl=it&u=https%3A%2F%2Fwww.dhammatalks.org%2Fsuttas%2Findex.html

Con la famiglia uccisa,
disprezzato da tutti,
mio marito morto,
Ho raggiunto l'immortale.
Ho sviluppato questo percorso,
nobile, otto volte
andando al senza morte.
Avendo realizzato unbinding,
Ho guardato nello specchio di Dhamma.
Ho estratto la freccia, 3
abbattere il peso,
fatto il compito.

_________________
avatar
brando34
Ricercatore
Ricercatore

Messaggi : 92
Punti : 332
Reputazione : 224
Data d'iscrizione : 13.11.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da cassania il 9/14/2018, 23:33

Sul sito di Canone Pali viene tradotto come Nibbana, però si può sempre usare il Google traduttore per un significato "letterale": https://translate.google.it/m/translate?client=ob&hl=it&ie=UTF8#view=home&op=translate&sl=auto&tl=it&text=Unbinding

Senza famiglia,
disprezzata da tutti,
senza marito,
ho raggiunto l’Immortale.
Ho sviluppato questo sentiero,
nobile, ottuplice,
verso l’Immortale.
Avendo realizzato il Nibbana,
mi sono specchiata nel Dhamma.
Ho estratto la freccia,
deposto la zavorra,
adempiuto il compito.
Io, KisaGotami la monaca,
in cuor libero,
ho pronunciato queste parole.
avatar
cassania
Guru
Guru

Messaggi : 2267
Punti : 7335
Reputazione : 5000
Data d'iscrizione : 22.06.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Eroe per Caso il 9/15/2018, 01:29

Unbinding è una traduzione ad cavolum di SLEGATO.

Il Nirvana è si slegato dai vincoli materiali, ma è Nirvana, ovvero le Terre Pure citate da molti testi buddisti.
Per terre pure si intenda pure che sono mondi, con molte similitudini a questo piano fisico ma dove non c'è il male nella mente delle persone che lo abitano ma sono rimaste solo buone intenzioni e fatti concreti "molto pratici e non teoretici o idealistici o emotivamente poetici in teoria".
Sono piani molto alti, che sovrastano quelli che si chiamano comunemente paradisi e mondi degli Dei, perché gli esseri, li, anche se aventi una propria individualità, esattamente come l'avevano qui, vivono ad un livello imparagonabile a questo mondo materiale e alquanto problematico.
Questi mondi, dove c'è natura, paesaggi, molte cose, sono esterni alla sfera del Samsara, e i corpi essendo fini e di energia mentale pulita da ogni egoismo, non hanno alcuna necessità, dolore, impellenza fisica.
Il Nirvana è comunque fuori dal Brahman e non dentro.
Infatti lo stesso Gotama dovette ammettere che il Nirvana era una stazione intermedia evolutiva anche se centomila volte più in alto dei bassi paradisi di Lord Brahma (il corrispettivo del dio di Abrahm ebraico - cattolico).

_________________
avatar
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4015
Punti : 12017
Reputazione : 7139
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da goodlie il 9/28/2018, 19:26

avatar
goodlie
Ricercatore
Ricercatore

Messaggi : 91
Punti : 396
Reputazione : 283
Data d'iscrizione : 24.01.16

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Eroe per Caso il 9/30/2018, 01:35

In linea di massima ripete, un pò come un pappagallo , quanto detto 7.000 anni prima di lui da Dattatreya.
In linea di massima concordo, ma le stesse cose le ha dette Gotama, ma con un elenco e spiegazioni più dettagliate "per eseguire e FARE il percorso al meglio e per giungere a questo risultato concretamente".
Le ha ben spiegate Shankara dal punto di vista non solo teoretico ma molto molto semplice e pratico "sul come farlo in PRATICA".

Poi, questi "grazie a Dio", questa "Consapevolezza consapevolezza  e ri - consapevolezza" e "Testimone e testimone e testimone .. ma testimone de che?" mi puzzano di una religiosità di prosa e di posa, una miscellanea.

Ma ripeto in linea di massima concordo, non sò se alcuni "dettami scanditi" siano effettivamente opera sua o del traduttore o dell'editore del testo: che spesso mettono lo zampino a modo loro per fare più audience e farcire gradimento al lettore occidentale ..

Non l'ho letto tutto, già alle prime però ho trovato alcune parabole che mi stufano. Laughing
E' interessante, coerente con ciò che già è stato detto prima e dopo di lui, ma, almeno nelle prime pagine io avrei evitato di parlare di Testimone e Coscienza.

Per quanto "vedo io", Testimone è la Jiva Azzurra, Coscienza infinita è l'Atman, corpo e mente e questo mondo appaiono ma sono ns. invenzioni del tutto inconsistenti.

Il Brahman, l'Uno Immortale medita , il corpo ce l'ha .. eccome se ce l'ha, anche perché in caso contrario noi SENZIENTI non ce l'avremmo mai avuto. Una gallina fa pulcini della sua stirpe .. e mai degli elefanti … mmh
L'UNO ha una testa, due gambe e due braccia, ha persino due sessi allo stato embrionale, e più che intelligente e cosciente o "osservativo testimone ???" direi che possiede ben altre qualità, prime delle quali spicca la Calma e la Pazienza, seguite da immortalità, corpo finissimo più trasparente e fine di quello delle divinità e di qualsiasi Dio, assenza del mentale (non ne ha alcun bisogno, pensa e non pensa, istintuale, è senza elucubrazione).

Parlare come fa lui nella Ashtavakra Gita lascia troppi fraintendimenti emotivi e confusionalità nelle menti comuni.

Essere un Brahman non significa essere più o meno intelligente, non si ha coscienza umana ne divina, non si è testimone di nulla.

Il Brahman è il libero baricentro permanente, quieto e infinito in ogni cosa,
Non Creativo e Creativo a tempi alterni, per necessità naturale sua propria, senza impegno, ne controlli ne essere controllato ne testimoniare o osservare alcunchè.

Non figlio del "Bisogno" è il Brahman, esente da ogni responsabilità e causa eppure radice univoca del bene e del male, degli esseri che sorgono da Lui e in Lui rientrano sparendo e sciogliendosi come gocce di pioggia nel mare che le aveva evaporate nelle nuvole (le nuvole passeggere del Samsara).

Al di là delle mie considerazioni questo libro NON ha importanza se piace a me o al Sig. NESSUNO piuttosto che a nomi altisonanti come Ramakrishna, il suo discepolo Vivekananda e Ramana Maharshi,
Questo libro ha importanza solo se aprirà un varco dentro il vostro corpo-ego e la vostra mente-anima e vi condurrà a praticare la Trascendenza, raggiungendo voi alti livelli di discriminazione e conoscenza pratica e ben vissuta in prima persona delle cose.
Sperando, anche, di fondervi nel Brahman e divenirlo in prima persona assoluta.
Cosa che, purtroppo per tutti, richiede molta pratica e mestizia, calma profonda e rifiuto totale della materialità assurda che ci impregna lo spirito.

_________________
avatar
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4015
Punti : 12017
Reputazione : 7139
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Lancillotto2013 il 9/30/2018, 23:49

Trovo molto buono questo capitolo:

Capitolo XIII

Janaka disse: “La libertà interiore di non possedere nulla è difficile da ottenere, anche se si ha soltanto un perizoma, ma io vivo come mi pare, abbandonando sia la rinuncia che l'acquisizione.

Talvolta si ha l’esperienza della sofferenza a causa del corpo, talvolta a causa della parola, e talvolta a causa della mente.

Abbandonando tutto questo, vivo come mi pare nell’obbiettivo dell'essere umano.

Riconoscendo che in realtà nessuna azione è mai stata commessa, vivo come mi pare, solo facendo ciò che si presenta da fare.

Gli yogi che identificano se stessi col corpo insistono nell'eseguire e nell'evitare certe azioni, ma io vivo come mi pare, abbandonando attaccamento e repulsione.


Primi fraseggi a parte, prime pagine male interpretate o tradotte a parte, Costui viveva e vive stabile nel Brahman effettivamente.
In perfetta conoscenza e simbiosi con l'Essere sè stessi sul serio.
Queste libertà non-identificatorie sono molto specifiche;
dal non-mio-punto-di-vista dichiarano apertamente che il savio Janaka è un Brahman: ha concretamente ottenuto la Centralità nell'Uno  

Queste frasi le può dichiarare solo chi ha superato l'ultima grande sadhana: la Sahaja  tranquillity

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2816
Punti : 8099
Reputazione : 4531
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Lancillotto2013 il 10/5/2018, 01:05

Per me che sono beato e senza limitazioni, non vi sono iniziazioni o scritture, non ci sono discepoli o maestri, e non c’è uno scopo per la vita umana. 20.13

Questo corrisponde a metà, poiché è vero che il samsara appare ma non esiste di suo, ma è anche vero che è necessario che le anime individuali uscite dall'Uno escono e sono generate appositamente perché debbano risolvere ogni quiz sperimentale alternativo alla Perfezione Infinita dell'Uno stesso.

La vita umana, divina, animale, astrale ecc.. ecc.. SONO QUINDI OBBLIGATORIE ESPERIENZE DI RESOCONTO che devono dimostrare che non vi è altra possibilità di PERFEZIONE superiore all'Uno.

Quindi uno scopo c'è ..eccome se c'è.

Lui, questo saggio, molto evoluto e disinvolto, vive a modo suo, ok, però io so cose verificate dove la sua frase è solo una verità a metà, tra l'altro molto fraintendibile per un cervello mondano .. ma anche per gli esperti.

Ogni cosa ha uno scopo, ma uno scopo MOLTO PRECISO, anche la virtualità del samsara e anche il "caso e la fatalità" hanno sempre uno scopo molto preciso, in realtà.

La relatività è generata dal Brahman in modo naturale ma anche necessario, matematico ma gli sorge spontaneamente.
L'unico obbligo del PERFETTO INFINITO è infatti porsi dubbi, crearli e avere poi la verifica che NON CI SONO ALTRI PERFETTI INFINITI.
poiché NON POSSONO COESISTERE 2 SISTEMI PERFETTI INFINITI : UNO DEI 2 SAREBBE PER FORZA ..RELATIVO.
pena il totale paradosso di una cosa IMPOSSIBILE CHE SIA.

E questo unico obbligo naturale sorge spontaneo dentro di me, essendo in Brahman, cosi come Uno che si sveglia dopo un lungo sonno e si domanda DOVE SONO ? CHI SONO ? SONO IO QUESTO VERAMENTE ? COSI SONO FATTO ?

Questa Semplicità, espressa però dall'Unico essere potentissimo che esiste da sempre per sempre e oltre il sempre, crea tutte le individualità: che tra l'altro vengono eiettate fuori (non potendo più stare nel perfetto a causa della loro relatività corrotta e imperfetta .. e parlo di spiriti .. anime, il centro super-individuale cosciente di ognuno degli esseri senzienti).

Perciò è vero che la vita umana NON HA UNO SCOPO FINALE NE ALCUN EFFETTIVO FINE ma è anche vero che ce l'ha, ed è una motivazione MOLTO IMPORTANTE poiché correlata all'Eterno Uno, il quale, come fosse l'Unico Maestro, crea i suoi alunni e li manda in giro a fare esperienza, sinchè essi torneranno e gli diranno "non c'è altro altro maestro al di fuori di te".

Ecco il mistero che questo saggio evita accuratamente di esaminare o, purtroppo per lui, NON NE HA ALCUNA REALE E CONCRETA ESPERIENZA.

Ma io ce l'ho .. eccome

--------------------

C'è anche un altro punto dove "zoppica" quando dice potreste essere stati allievi di VISHNU - BRAHMA - SHIVA ma non ci arrivereste a questo mio livello.

Anche questa è una mezza VERITA'. Metà è vera, ma metà non corrisponde, dato che un vero Maestro è Vishnu, da Vishnu escono le sue emanazioni e io ho visto uscirne anche il Buddha Gotama in prima persona.
E il Buddha Gotama, detto la 9a Incarnazione di Vishnu … a me a solo aiutato affinché superassi persino il Nirvana e giungessi nel Brahman, riconoscendomi con Lui Stesso.

Quindi non è vero ciò che afferma questo saggio: c'è maestro e Maestro.. un vero Allenatore non ferma mai il suo campione ma vuole anzi che il suo Allievo diventi come lui e anche MEGLIO DI LUI.

E' vero invece il riferimento a BRAHMA e SHIVA, poiché questi due Dei non sono esenti da ego e vedono solo gli egoismi altrui MA MAI I LORO STESSI EGOISMI !!

Quindi Vishnu è il Maestro e ogni sua emanazione (incluso Krishna, Gotama, ecc.)  è Amica Verace, leale e sincera all'infinito. Oltre ad essere l'unico Dio Unico e Supremo, effettivo e compiuto, durante il ciclo creativo. Infatti è chiamato Baghavan e Uno, L'Uomo Primordiale.. esattamente come lo è il Siva-Brahman-Uno Immortale.

Ma tutto questo il Saggio non lo dice, o forse semplicemente "non lo sa e non può saperlo, non avendolo mai ne visto ne sperimentato direttamente".  O forse semplicemente "non volendolo ne sapere ne sperimentare".
Però questa modalità io la chiamo "la voluta e pigra ignoranza del saggio svincolato"  icon_rof
 (incluso il suo motto "vai e sii felice" .. ma de chè? ma quando? Laughing )

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2816
Punti : 8099
Reputazione : 4531
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Letture.

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum