La tua lingua
italiano english Spain
Germany Portugal Russian
Traduci Translate
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Cerca
 
 

Risultati per:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
Forum Paranormale Mistero Meditazione su Facebook

Facebook
Paranormale
Forum



Facebook
Paranormale
Attivo

La macchinetta del caffe fa le bizze

6/9/2018, 11:12 Da Carlo

Da qualche settimana la macchinetta del caffe si accendeva da sola, portata in un centro di riparazione non risulta che si sia guastata. La …

[ Lettura completa ]

Commenti: 2

Marcello Bacci

4/16/2018, 14:09 Da Claudio80

cheers
Ciao a tutti, stavo leggendo con un certo interesse la vicenda di Marcello Bacci, che ora non è più in vita. 
Era di Grosseto, era …

[ Lettura completa ]

Commenti: 0

Oggetti che si spostano.

1/1/2017, 15:30 Da Andrea72

Buongiorno a tutti, volevo chiedere Consiglio a voi su una questione che, ammetto, mi spaventa.
Sono sposato da 16 anni e non è mai accaduto nulla …

[ Lettura completa ]

Commenti: 10

Fatture esistono? Hanno sintomi?

2/16/2018, 12:02 Da Magika

Sintomi della Fattura.

anime tormentate maleficio - Anime tormentate dalle fiamme di un maleficio.
Rappresentazione tratta da un manoscritto …


[ Lettura completa ]

Commenti: 3

video con strane luci bianche

1/19/2018, 11:08 Da kardec

ciao a tutti..l'altro giorno vicino a degli alberi dove si trova una madonnina con dei ceri accesi e delle foto di persone appoggiate accanto, ( …

[ Lettura completa ]

Commenti: 20

Ivana Spagna shock: "Vedo fantasmi e faccio sogni

12/1/2017, 12:59 Da Eroe per Caso

Ivana Spagna shock: "Vedo fantasmi e faccio sogni premonitori"

Ospite del salotto di Barbara d'Urso a Pomeriggio 5, Ivana Spagna è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 10

sentire ancora vicine le persone morte

11/13/2017, 09:56 Da celeste09

Buongiorno,
confesso che mi sento un po' fuori posto a scrivere in questo spazio.  Spero di avere in risposta opinioni serie.
Mio marito se n'è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 5

nuovo evp?

11/12/2017, 10:43 Da kardec

ciao ragazzi,da poco ho effettuato una registrazione random col cellulare,riascoltandola ad un certo punto si sente un qualcosa..a me sembra dire una …

[ Lettura completa ]

Commenti: 7

Migliori postatori
Eroe per Caso (4006)
 
U F O (2834)
 
Lancillotto2013 (2815)
 
cassania (2266)
 
Libera (1533)
 
Bloham (422)
 
DEM (263)
 
Francesca (258)
 
Selene (235)
 
Claudio80 (197)
 

Parole chiave

Lahore  8  20  6  5  1  18  4  15  16  3  11  2  17  14  paranormale  19  12  Eroe  caso  10  7  boutique  nero  Buddha  13  

Statistiche
Abbiamo 107 membri registrati
L'ultimo utente registrato è diane1982

I nostri membri hanno inviato un totale di 17788 messaggi in 1449 argomenti
Flusso RSS



Bookmarking sociale

Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di Forum di Paranormale Misteri Meditazione Spiritualità Yoga e Psiche sul tuo sito sociale bookmarking


Ci sono altre realtà, profonde

Andare in basso

Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Lancillotto2013 il 12/27/2015, 11:38

Anche se alcuni asceti e bramani basano il loro modo di vivere su tali arti vili come organizzare matrimoni, appuntamenti e divorzi;
come guadagnare e spendere, recare la buona o la cattiva, procurare aborti, usare incantesimi, oracoli mediante uno specchio, una ragazza, un Deva;
adorare il sole o il Grande Brahma, soffiare sul fuoco, invocare la Dea della fortuna,
l'asceta Gotama si astiene da tali arti vili e falsi mezzi di sostentamento.


Ci sono altre realtà, profonde, difficili da vedere, difficili da capire, serene, eccellenti, oltre il mero pensiero, sottili, sperimentate dal saggio, che il Tathagata, dopo averle realizzate mediante la propria conoscenza, le proclama, e viene con fede lodato e venerato.

E quali sono queste realtà?


_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2815
Punti : 8092
Reputazione : 4527
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Lancillotto2013 il 12/27/2015, 13:02

Nota:
Il Grande Brahma o Brahma lucente signore di schiere dei Deva o detto anche Brahma Baka o Brahma Bakò, non è altro che Lord Brahma creatore e dio demiurgo della materia (che è anche astrale, perchè anche l'astrale si compone di materie, anche se pù fini).
Egli fà parte della Trinità Divina induista da cui in forma "ricalcata e copiata" ritroviamo l'attuale trinità ebraico-cattolico-cristiana ecc..

La trinità induista si compone di Brahma (che non è il Brahman), di Vishnu (che fù riconosciuto impresonificato nel Buddha Gautama vivente), e di Shiva.

Il signore Brahma o grande Brahma signore di schiere dei deva di luce non è altro che lo stessa divinità pregata e seguita dal cattolico e dall'ebreo, Lord Brahma è il Signore di Abrahm, ed è infatti detto anche lui Lucente e signore degli angeli (che sono una delle tante categorie di Deva di luce presenti nei vari paradisi astrali.

Mentre Brahma si occupa dei mondi astrali, della mente e delle anime individuali racchiuse nei mondi dei molti esseri e dei molti aspetti, Vishnu si occupa di fare da ponte per estrapolare tali individualità e portarle fuori dai mondi mentali del pensiero inferiore.
Trascendendo l'anima mentale infatti l'individuo perderà il suo attaccamento alla errata nozione di essere un IO separato e individualista.

Buddha chiama l'IO quale Sè, intendendo il Senso di Essere Sè stessi in modo Egoico e centralista, mentre in realtà tale visione egocentrica detta Sè dal Buddha e che io dico IO personale, è solo una illusorietà passeggera creata dai desideri dell'anima ed a suo uso e consumo, dove l'anima è effettivamente la Mente Pensiero di basso livello, quella che si basa sul dare-avere, azione-reazione. categorizzazione di cose e persone ed eventi temporali, e sostiene anche le coscienze inferiori dei sensi (tatto, udito e vista biologica, emozioni di odio, rabbia e neutralità repulsiva).

Lo spirito invece è ben altrove, ben in alti mondi e strati più sottili e fini.

Per questo si potrebbe affermare che :
Il dio di abrahm si occupa di pulire le menti ma le salvaguarda, protegge ego pulito e menti rischiarate ma le tiene ingabbiate nei mondi mentali, e anche il suo paradiso lo è.

Vishnu (che non è Krishna ma spesso gli indiani lo confondono con Krishna) invece si occupa di dare un helping a coloro che disillusi di Preghiere e Divinità varie, che esistono in ogni religione sotto forma di figli unigeniti (?) di questo o quel dio come Gesù, di Profeti di induismo, di saggi monaci zen, di Bodhisattva illustri e di sacerdoti, di Santi e persone di dogma morale riscontrabili ovunque: dal mussulmano all'ebreo, dal protestante alle religioni filo-buddiste quali il taoismo moderno, alcuni gruppi di zen e reiki, i gruppi gnostici occidentali e mediorientali.
Ognuna di queste religioni persegue e insegue un suo Dio che però ha un suo Sè personale, un suo IO SONO affermativo e non rinuncia ne alla mente ne al campo dei pensieri, emozioni, decisioni altelenanti (anche per lui) che lo portano all'ansia, al giudizio di parte, a decisioni mentali fini ma anche paradossali.

Shiva, spesso collegato da Santoni induisti e yoga del secolo scorso, allo stesso Gesù, in realtà è colui che odia l'ego individualista, trasforma e distrugge.. giudica.
Ma anche tale divinità ha una sua Egocentricità che si sviluppa in una visione integerrima e ascetica, forse non troppo incurante del fatto che i molti sono dentro di lui .. più che vivere fuori di lui come "esseri vani" da giudicare ed eliminare.

Tutti e 3 questi Dei Primari e non Deva secondari, sono generati e desiderati da Krishna in fase creativa nel suo sonno meditativo trascendentale.

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2815
Punti : 8092
Reputazione : 4527
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da U F O il 12/27/2015, 22:58

@Lancillotto2013 ha scritto:
E quali sono queste realtà?
"Dal Sublime deriva il nostro sapere, da lui scaturisce ed a lui ritorna. Sarebbe bene se il Sublime
volesse spiegarcelo. Noi conserveremo la sua parola." 

_________________
"Coloro che hanno superato il vasto oceano,
Lasciando lontano le terre basse,
Mentre altri legano ancora le loro fragili zattere,
Sono salvati dalla saggezza senza eguali."

avatar
U F O
Guru
Guru

Messaggi : 2834
Punti : 7766
Reputazione : 4780
Data d'iscrizione : 28.04.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Eroe per Caso il 12/27/2015, 23:20

A naso dico che E' uomo di poche parole .. ma basta la sua presenza per vedere e capire tutto il restante che c'è

_________________
avatar
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4006
Punti : 11994
Reputazione : 7125
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da U F O il 12/28/2015, 00:06

Lo è decisamente. 
La Sua presenza è un enorme privilegio , e spero che un giorno avrò l'occasione di averlo.

_________________
"Coloro che hanno superato il vasto oceano,
Lasciando lontano le terre basse,
Mentre altri legano ancora le loro fragili zattere,
Sono salvati dalla saggezza senza eguali."

avatar
U F O
Guru
Guru

Messaggi : 2834
Punti : 7766
Reputazione : 4780
Data d'iscrizione : 28.04.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Eroe per Caso il 12/28/2015, 01:09

forse è una tappa obbligatoria la sua conoscenza

_________________
avatar
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4006
Punti : 11994
Reputazione : 7125
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da U F O il 12/28/2015, 01:22

Lo penso anche io , è necessaria per fare quel passo molto importante.
Tanto ormai mi rivolgo sempre a lui , se non scende per mio merito , scenderà per farmi stare zitto due secondi  .

_________________
"Coloro che hanno superato il vasto oceano,
Lasciando lontano le terre basse,
Mentre altri legano ancora le loro fragili zattere,
Sono salvati dalla saggezza senza eguali."

avatar
U F O
Guru
Guru

Messaggi : 2834
Punti : 7766
Reputazione : 4780
Data d'iscrizione : 28.04.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Eroe per Caso il 12/28/2015, 01:32

ahhahhahhahh ... è una buona idea
intendo l'insistenza ahhahhahh

Chi ci tiene insiste e se uno ci tiene e insiste.. e bè ..

_________________
avatar
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4006
Punti : 11994
Reputazione : 7125
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da U F O il 12/28/2015, 19:19

Dici che funziona ?
La mia è teoria , non ne ho la certezza di riuscire a far esaurire la pazienza di Vishnu, lui che ha una pazienza oltre ogni concezione . Basta leggere il Canone per averne la conferma .
Sicuramente è di gran lunga meglio avere l'onore per merito .

_________________
"Coloro che hanno superato il vasto oceano,
Lasciando lontano le terre basse,
Mentre altri legano ancora le loro fragili zattere,
Sono salvati dalla saggezza senza eguali."

avatar
U F O
Guru
Guru

Messaggi : 2834
Punti : 7766
Reputazione : 4780
Data d'iscrizione : 28.04.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Lancillotto2013 il 12/28/2015, 19:54

Il merito viene con l'insistere e il perseverare, mi ricordo un filmato indiano su Vishnu (inteso come Krishna).

C'era un bambino che per due puntate di questo telefilm piange sotto un albero e invoca Krishna.

Scende Shiva, ma a lui non và bene e non si calma.
Scende Brahma ma niente da fà.
Scende la moglie di Krishna, niente.

A quel punto Krishna vista la situazione .. scoppia e non ce la fà più e .. scende giù lui ..ahahhhah 


Vishnu Puran 6 (with English subtitle) di vishnu_puran

cuore di bambino e forza di leone

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2815
Punti : 8092
Reputazione : 4527
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da cassania il 10/23/2018, 15:21

Ho guardato le prime puntate, è interessante questa serie
avatar
cassania
Guru
Guru

Messaggi : 2266
Punti : 7331
Reputazione : 4997
Data d'iscrizione : 22.06.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Lancillotto2013 il 10/23/2018, 20:39

E' il corrispettivo della Bibbia per l'ebreo e per il cattolico ma esente da artifici e pompa magna, gli Dei vengono descritti secondo la tradizione più antica che esista sul ns. pianeta.
Unico neo sono gli attori che assomigliano davvero molto poco a Vishnu e a Shiva.
Ma anche Brahma non assomiglia per niente, non è un babbo natale ma piuttosto un Re Artu sui 40 -45 anni.
Anche se tutti questi Dei hanno una doppia forma: una arcaica e una umanoide.
Forse Brahma appare (o vuole ogni tanto apparire) a mò di Babbo Natale, tipo Bibbia (anche), per convincere che lui è il Vecchio Saggio e il Paparino dell'umanità negletta icon_rof

 Gli effetti speciali fanno un po' ridere i polli però è il concetto, l'emotività di fondo che permea queste puntate, che dimostrano una valenza importante, che tocca nel profondo l'essere.

Il tradimento del Re fatto alla Regina con altra donna, il bambino che è innocente e cerca la verità e la giustizia in un mondo pieno di ingiustizia e delinquenza, Vishnu che alla fine si rompe le scatole "ed è umanamente costretto a proteggere la sua creatura" e il Re che si pente e torna dalla consorte capito l'inganno sessuale e compreso il valore del figlio, della sua famiglia e della Regina, sono una trama classica e a lieto fine che vogliono far valere i valori basilari del Mondo Creativo sulle possibili sviste, errori e devianze di percorso da Bene, Innocenza, Verità e Giustizia .. non voglio dire valori morali perché la morale è una baggianata ed è parola fraintesa troppo spesso, diciamo valori "vitali e costruttivi, emotivamente semplici, giusti e lineari con il fare una vita umana e non allo sbando".
Il chè è poi la base "morale ipotetica" sulla famiglia prototipo vista da un bramano e da un induista tradizionale. E sarebbe l'ipotesi di morale di quasi tutte le società e religioni.
Se non chè è viene poi tradita con pensieri e/o azioni da buona parte delle persone.

_________________


Un Essere Intelligente può anche permettersi di fare l'imbecille, mentre il contrario è proprio impossibile.

Colui che comprende la creazione e la dissoluzione, l'apparizione e la scomparsa degli esseri, la saggezza e l'ignoranza, dovrebbe essere chiamato Bhagavān.

Le armi non fendono il Sé, il fuoco non lo brucia; né lo bagnano le acque, né lo dissecca il vento.
Esso è detto non-manifesto, impensabile, immutabile, impermeabile. Sapendo ciò non affliggerti.
avatar
Lancillotto2013
Guru
Guru

Messaggi : 2815
Punti : 8092
Reputazione : 4527
Data d'iscrizione : 11.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da cassania il 10/25/2018, 22:45

Ci sono anche dei momenti interessanti [o almeno lo sono stati per me], ad esempio quando ad un certo punto, mentre il bambino sta lì concentrato, passano due entità dal paradiso di Indra. Lo guardano e poi vanno dal loro dio a raccontare e costui, preoccupato, manda giù gli altri per fargli interrompere la concentrazione. In un certo senso mi ha ricordato ciò che spesso avviene durante la meditazione.

Poi c'è una cosa che avevo notato anche mentre leggevo il Canone (ora non trovo il Sutta giusto) e cioè questa specie di non so...ingenuità? Ad esempio quando il re obbediente dà ascolto al padre, poi al guru di corte, si pente, vuole rinunciare al regno, assume il comportamento giusto ecc. ecc....insomma, oggi giorno non è proprio così.

_________________
Scherzando, si può dire di tutto, anche la verità.
---

Il pensare è per me un male.
Il non pensare è per me un bene. (DN9 v.18)
---

L'uomo deve elevare sé stesso per mezzo di sé stesso.
Poiché solo egli stesso può essere l'amico o il nemico di sé stesso.(BG)
---

Ogni realtà, materia, sensazioni, percezioni, conoscenza e realtà condizionate non sono me. Non sono mie. Perciò da esse distaccatevi. Quel distacco è pace, che va al di là di ogni legame. (SN 4.16)
---

Lo yogi che ha raggiunto questo Stato sente che non esiste ottenimento più prezioso. (BG)
avatar
cassania
Guru
Guru

Messaggi : 2266
Punti : 7331
Reputazione : 4997
Data d'iscrizione : 22.06.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Eroe per Caso il 10/27/2018, 15:42

Ci sono anche dei momenti interessanti [o almeno lo sono stati per me], ad esempio quando ad un certo punto, mentre il bambino sta lì concentrato, passano due entità dal paradiso di Indra. Lo guardano e poi vanno dal loro dio a raccontare e costui, preoccupato, manda giù gli altri per fargli interrompere la concentrazione. In un certo senso mi ha ricordato ciò che spesso avviene durante la meditazione.

La spiego con un parallelismo: vado a Roma e voglio parlare col capo dello stato, e sono testardo, con lui e non con altri voglio parlare.
Le guardie per prima mi fermano, ma io insisto.
Poi intervengono il portiere, alcuni impiegati, i sotto segretari, ma io insisto.
Allora intervengono segretari di gabinetto (  ), politici, senatori, parlamentari, persino il Ministro della difesa si spaventa di questo cocciuto bambino che si permette di disturbare "Un Gran capo dello Stato", ma io insisto.

Alla fine mi metto davanti al palazzo dello Stato e digiunando stò li, pregando che il Capo dello stato si faccia vivo, se no morirò, non avendo avuto in questa società, di cui sono cittadino, nessun ascolto oltre ad aver perso mia madre e mio padre che di me si disinteressano per motivi loro.
Non ho più famiglia ne società, nessuno mi aiuta e io morirò davanti al Palazzo dello Stato, dove ogni giorno si reca e siede il Capo dello stato.

Che succederà?

Come dice Marzullo ( affraid ), fatti una domanda e datti una risposta.
Tu che faresti essendo al posto del Capo dello Stato, avendo prestigio da difendere e un cuore e una coscienza e una grande responsabilità a cui non puoi dare azioni volgari e risposte sfuggevoli o aleatorie?

Poi c'è una cosa che avevo notato anche mentre leggevo il Canone (ora non trovo il Sutta giusto) e cioè questa specie di non so...ingenuità? Ad esempio quando il re obbediente dà ascolto al padre, poi al guru di corte, si pente, vuole rinunciare al regno, assume il comportamento giusto ecc. ecc....insomma, oggi giorno non è proprio così.

Tutto può essere ma io non la vedo cosi negativa.

Il mondo da che è mondo, è storicamente pieno di storie simili.

Posso concordare che moltissime di queste "divergenze famigliari" hanno fatto separare i nuclei famigliari (ma sovente con guadagno e pace mentale di tutti), altre e forse poche si sono invece "ricucite" e uomo e donna hanno capito che l'emozione di una passione di qualche minuto, ora, giorno e mese non vale il vivere felici con il Partner.

Dobbiamo considerare in aggiunta che in passato (anche in India, chiaramente) il capo famiglia aveva più mogli, più concubine e diversi figli da ognuna di loro.

Si deve considerare la cultura monoteistica e monofamigliare è frutto di religione e modernità recente ma sono regole e non leggi naturali, sappiamo infatti che nel regno animal naturale in cui "ci siamo fissati", esistono scimmie che cambiano un partner ogni due giorni, animali che cambiano sesso a seconda delle loro opportunità e necessità (pensa che miracolo e che risparmio nel cambio di sesso senza operazioni e degenze ospedaliere Laughing ), ci sono animali in cui la femmina ha molti maschi e altre razze in cui la coppia è unica e fedele sino alla morte.
Per non parlare degli Egiziani: si sposavano esclusivamente tra fratello e sorella per mantenere la "razza divina pura"   Shocked

Probabile si debba osservare la vicenda narrata sotto un aspetto sopra le righe, ti sposi e fai figli e o ci tieni alla tua famiglia oppure la sfasci, ma lo sfascio della tua famiglia nato da una Emotività, di una sbandata del momento, e non causata da veri problemi e disaccordi tra i due (marito e moglie) è cosa da non fare, da evitarsi, da rifletterci sopra molto bene. In caso contrario si soffrirà, si prenderanno lucciole per lanterne, e si rischierà di pentirsene amaramente.

Il ruolo del figlio và compreso come unico e centrale, superiore a quello di padre e madre. Questo tradizionalismo fa apparire infantili entrambi i genitori e la parte maschile la più superficiale ma anche la più emotiva di tutti quanti.
Un tradizionalismo religioso, è questo, che si riallaccia al ruolo di Vishnu (lui è il vero unico creatore che ci tiene alle sue creature, ma ci tiene con un amore che è intramontabile, che nulla ha a che vedere con il bene “interessato” di altri dei sotto di lui, creati da lui, e al suo servizio).

Il tradizionalismo sopra detto si scontra con la Ricerca della Liberazione Ultima, è parte delal ricerca del Brahman ma in qualità figlia del Brahman, ovvero nella ricerca di un Dio Supremo che ha potere e causa, e che è da adorare e seguire in seconda fila, come devoto e religioso anche se di indiscutibile alto livello di affetto e simpatia devozionale, e di tutto rispetto come sentimento (da parte del devoto).
Eppure, persino questo altissimo livello (adorazione e affidamento a Vishnu) è secondo e non primo: incredibile ma vero. Il Buddha Gotama detto L’uno sulla terra 2500 anni fa come Adi Shankara detto Siva sulla terra 1.300 anni fa circa e molti altri antichi, confermano che i figli sono una catena e un problema mentale non indifferente, la famiglia è una catena spesso traente in basso più che in alto e conte di innumerevoli guai, e che l’adorazione del Dio Supremo resta una forma di liberazione si, ma non di vero risveglio totale, poiché persino Vishnu è generato dal Brahman e Krishna conferma ciò dicendo “quella è la mia casa (intendendo L’Uno)”, dimostrando in modo velato che anche lui è o creato o generato o uscente dal Brahman Primordiale Immortale che stà nel mondo blu e non nei paradisi sottostanti, tra cui il Goloka o il Vrindavana o altri dove vive Vishnu e le sue creature generate, a lui fedeli, e Lui stesso.

Tradizionalismi a parte, passato e presente pure, io vedo che tanta gente litiga e si divide, i costumi sono alla berlina, ridotti a una bassezza notevole ma che storicamente è sempre stata da diverse migliaia di anni ai nostri giorni.

La televisione ci fa vedere programmi con “C’è posta per te”, alcuni saranno falsi incontri altri però sono la chiave per capire che ci sono figli che abbandonano i genitori, mogli che lasciano mariti e mariti che scappano con le segretarie ma che, alcune volte, tornano piangendo e soffrendo sui loro incauti passi emozionali.

Storie medioevali italiane ci illustrano mariti illustri che uccisero mogli fredifraghe e mogli illustri che avvelenavano i mariti, che erano anche loro altrettanto illustri.

La grande Baratha indiana, considerata la prima guerra mondiale, prima di quella di Troia (che vide centinaia di migliaia di guerrieri in campo e molteplici razze indo-europee in campo nell’attuale Turchia), è stata tra parenti e causata da violento predominio e volontà animalesca di rubare agli altri terre e poteri terrestri. Tra “parenti”, questo dice tutto.
E però anche vero che dopo la guerra, c’è morte e dolore, sofferenza, ma a volte anche pacificazione e ricucitura delle gravi ferite. Stessa cosa è tra le persone singole o di un cerchio più piccolo come lo sono una famiglia, un gruppo, una città, una regione, uno stato, un insieme di più stati e governi.

Altro non è possibile qui, è prevista un’altalena, un’onda che sale e poi scende e poi risale e poi ridiscende, non è possibile per la materia finire nel baratro e non è possibile neanche che essa salga in mondi celesti perché sarebbe disintegrata in un secondo.
Quindi è vero che le cose finiscano troppo spesso male, ma è anche vero che qualcuno ci ripensi, ci ragioni e torni sui suoi passi evitando la propria autodistruzione (se sa di avere torto marcio).
E’ invece giusto e corretto tagliare i ponti con partner e famiglie che, per vari motivi psicolabili, vogliano condurti in un Girone Infernale, perché in dette situazioni è meglio fuggire che sopportare una vita angustiata, infamante o spasmodicamente infida, materiale, negativa e quindi delirante.

Nel caso del Re in questione non vi era apparente necessità di sostituire la moglie e il figlio con il figlio dell’amante e l’amante stessa. Quindi il torto è totale, del tutto emotivo e non di certo “comandato e ordinato dagli Dei come medicina psicosomatica per il Re stesso (cosa, questa, che può succedere: nel karma, in casi specifici, necessari)”.

Per il bimbo, anche se oggi abbiamo un infante di 3 anni che già parla al cellulare meglio di me, avrà, in ogni caso, la crisi dell’infanzia, la crisi della pubertà e la crisi della maturità.
Forse non se ne accorgerà nemmeno, perché imbevuto di nozionismi confusori di genitori, tv, scuola, organi mediatici e stile di vita superficialoide, però, egli, nel suo intimo profondo, in qualche modo e maniera, questi 3 Passi li dovrà attraversare, anche ne fosse del tutto inconscio o soltanto semicosciente.
Ed è il 3° passo che lo renderà libero di pensare meglio a sé stesso, una volta che avrà tagliato non i legami affettivi con i suoi, quanto quel Cordone Ombelicale che molti padri e madri annodano alla gola ai loro figli sinchè non schiattano, trasformando un normale rapporto affettivo in rapporti morbosi e dualistici.

Quindi? Quindi c'è di tutto e di più.
Il dato di fatto sicuro è che la coscienza la puoi prendere a calci, puoi sfuggirla e andare in qualsiasi mondo e luogo, non te la toglierai di dosso, prima o poi te la trovi davanti.
E siccome tale dato di fatto è per tutti, ma proprio tutti, io consiglio di tornare sui propri passi quando si ha torto, si pretende di avere ragione e si fa male agli altri e a sé stessi, si schiaccia in modo malevolo il pedale dell'acceleratore credendo chissà cosa.
La follia non genera mai buoni frutti.

_________________
avatar
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4006
Punti : 11994
Reputazione : 7125
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Re: Ci sono altre realtà, profonde

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum