La tua lingua
italiano english Spain
Germany Portugal Russian
Traduci Translate
Navigazione
 Portale
 Forum
 Lista utenti
 Profilo
 FAQ
 Cerca
Cerca
 
 

Risultati per:
 

 


Rechercher Ricerca avanzata

Ultimi argomenti
» Notre dame de Paris brucia e crolla.
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty4/16/2019, 13:37 Da Lancillotto2013

» IL BUCO NERO
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty4/15/2019, 16:57 Da U F O

» Il mio stato d'animo
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty4/12/2019, 00:55 Da Lancillotto2013

» Se questa è vita..
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty4/7/2019, 23:47 Da Lancillotto2013

» fantasmi a firenze
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty4/7/2019, 19:12 Da Robbie

» Se prendo il pesce sto meglio
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty4/7/2019, 19:09 Da Robbie

» Kassapa
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty3/30/2019, 23:22 Da Eroe per Caso

» Il Bramano
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty3/30/2019, 23:16 Da Eroe per Caso

» Gesù mi ha guarito
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty3/30/2019, 22:38 Da bellofuori

Forum Paranormale Mistero Meditazione su Facebook

Facebook
Paranormale
Forum



Facebook
Paranormale
Attivo

nuovo evp

2/19/2019, 22:54 Da kardec

salve ragazzi,dopo tanto tempo siamo riusciti ( o almeno credo ) di aver registrato un nuovo evp!

la registrazione di questo video,l'abbiamo decisa …

[ Lettura completa ]

Commenti: 11

video con strane luci bianche

1/19/2018, 11:08 Da kardec

ciao a tutti..l'altro giorno vicino a degli alberi dove si trova una madonnina con dei ceri accesi e delle foto di persone appoggiate accanto, ( …

[ Lettura completa ]

Commenti: 21

La macchinetta del caffe fa le bizze

6/9/2018, 11:12 Da Carlo

Da qualche settimana la macchinetta del caffe si accendeva da sola, portata in un centro di riparazione non risulta che si sia guastata. La …

[ Lettura completa ]

Commenti: 2

Marcello Bacci

4/16/2018, 14:09 Da Claudio80

cheers
Ciao a tutti, stavo leggendo con un certo interesse la vicenda di Marcello Bacci, che ora non è più in vita. 
Era di Grosseto, era …

[ Lettura completa ]

Commenti: 0

Oggetti che si spostano.

1/1/2017, 15:30 Da Andrea72

Buongiorno a tutti, volevo chiedere Consiglio a voi su una questione che, ammetto, mi spaventa.
Sono sposato da 16 anni e non è mai accaduto nulla …

[ Lettura completa ]

Commenti: 10

Fatture esistono? Hanno sintomi?

2/16/2018, 12:02 Da Magika

Sintomi della Fattura.

anime tormentate maleficio - Anime tormentate dalle fiamme di un maleficio.
Rappresentazione tratta da un manoscritto …


[ Lettura completa ]

Commenti: 3

Ivana Spagna shock: "Vedo fantasmi e faccio sogni

12/1/2017, 12:59 Da Eroe per Caso

Ivana Spagna shock: "Vedo fantasmi e faccio sogni premonitori" Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 3005905592

Ospite del salotto di Barbara d'Urso a Pomeriggio 5, Ivana Spagna è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 10

sentire ancora vicine le persone morte

11/13/2017, 09:56 Da celeste09

Buongiorno,
confesso che mi sento un po' fuori posto a scrivere in questo spazio.  Spero di avere in risposta opinioni serie.
Mio marito se n'è …

[ Lettura completa ]

Commenti: 5

Migliori postatori
Eroe per Caso (4123)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
Lancillotto2013 (2966)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
U F O (2908)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
cassania (2313)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
Libera (1533)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
Bloham (422)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
Francesca (265)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
DEM (263)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
Selene (237)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 
Claudio80 (211)
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_lcapCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Voting_barCosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Vote_rcap 

Parole chiave

13  15  20  Buddha  caso  18  karma  14  1  2  5  4  8  11  10  3  7  16  17  12  boutique  paranormale  nero  19  Lahore  6  

Statistiche
Abbiamo 110 membri registrati
L'ultimo utente registrato è sachinmehta

I nostri membri hanno inviato un totale di 18335 messaggi in 1528 argomenti
Flusso RSS



Bookmarking sociale

Bookmarking sociale delicious  Bookmarking sociale reddit  Bookmarking sociale stumbleupon  Bookmarking sociale slashdot  Bookmarking sociale yahoo  Bookmarking sociale google  Bookmarking sociale blogmarks  Bookmarking sociale live      




Conserva e condividi l'indirizzo di Forum di Paranormale Misteri Meditazione Spiritualità Yoga e Psiche sul tuo sito sociale bookmarking


Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Eroe per Caso il 1/29/2017, 20:11

Nella Uddhava Gita, un canto incorporato nel Bhagavata Purana (11,7-9), Dattatreya racconta al Re Yadu dei suoi 24 insoliti guru:
 
1. Terra
 
La Terra è irrispettosamente calpestata da tutte le creature, ma le sopporta tutte senza lamentarsi. Così da Lei, ho imparato ad accettare con pazienza tutti i piaceri e i dolori della vita.
 
2. Vento
 
Il vento è di due tipi: Prana si riferisce alle forze vitali interne e Vayu si riferisce al movimento dell'aria esterna. Il Prana è in tutti i corpi, ma assume la forma del corpo particolare in cui è contenuta. Vayu passa ovunque, non rimane in un unico luogo. Così da Prana e Vayu ho imparato ad evitare l'attaccamento a qualsiasi luogo, ad adattarmi ovunque mi possa trovare.
 
3. Akasha
 
Akasha è uno e onnipervadente. Da esso ho imparato che il Brahman è uno e onnipervadente.
 
4. Acqua
 
L'acqua purifica  e santifica. Da essa ho imparato a essere una fonte di purezza e di santità.
 
5. Fuoco
 
Il fuoco brucia le cose lasciando solo la loro essenza. Da esso ho imparato che uno yogi non dovrebbe vedere negli esseri tutti i falsi opposti, come ricco-povero, vecchio-giovane, alto-basso, ma solo l'Atma, che è l'essenza.
 
6. Luna
 
La stessa luna sembra passare attraverso vari cambiamenti, crescente, calante ecc. Da lei ho imparato che lo stesso Atman sembra che passi attraverso cambiamenti come la nascita e la morte.
 
7. Sole
 
Il Sole attraverso la maggior parte dell'anno fa evaporare l'umidità ma durante il monsone tutta l'umidità viene rilasciata sotto forma di pioggia. In questo modo nutre tutti gli esseri viventi. Così da Lui ho imparato a raccogliere tutta l'energia normalmente dissipata dal corpo a causa di avidya (ignoranza) e spenderla in tapas (austerità) che portano a jñana (conoscenza).
 
8. Un piccione
 
Il kapot è un tipo di piccione. Ha un solo compagno con cui si accoppia per tutta la vita. Una volta in una foresta c'era un kapot che ha costruito un nido con una femmina della sua specie. Per anni hanno vissuto insieme, ridendo e divertendosi in compagnia l'uno dell'altro. La femmina di kapot deponeva le uova che covava e da cui nascevano pulcini che erano l’orgoglio e la gioia dei loro genitori. Una volta, quando la coppia era fuori per trovare cibo per i loro figli, un cacciatore si avvicinò e prese in trappola i pulcini nella sua rete. I genitori tornarono in quel momento e vedendo il destino dei suoi figli, la madre si precipitò verso di loro ma solo per essere catturata essa stessa. Vedendo questo l’uccello padre cominciò a riflettere: "Ho avuto una vita perfetta con tutti i comfort materiali e una famiglia amorevole. Ora è tutto andato perciò che ragioni ho ancora per vivere?" Scoraggiato e inconsapevole, non si accorse del cacciatore che si stava avvicinando dietro di lui finché non fu troppo tardi e anche lui fu catturato. Da questo ho imparato che, anche se il piacere si trova in questo mondo, è transitorio e finisce nel dolore. Quindi è meglio rinunciarvi.
 
9. Un pitone
 
Il pitone è un grosso serpente che è piuttosto pigro. Invece di cacciare le prede resta nello stesso posto e attende la preda che gli venga incontro per attaccarla. Da esso ho imparato a non cercare di alimentare il proprio appetito, ma di accettare ciò che viene.
 
10. L'oceano
 
Da vicino l'oceano è torbido, con le onde, ma da una prospettiva più ampia, è perfettamente immobile. Inoltre, anche se tutti i fiumi del mondo si svuotassero in mare esso non diventerebbe mai pieno. Da esso ho imparato che le vritti della mente (modificazioni della mente) e le agitazioni del mondo esterno anche se apparentemente violente ed incessanti diventano nient'altro che silenzio nel Brahman.
 
11. Un insetto
 
Una falena o un altro insetto è irresistibilmente attratto verso la luce, anche quando, come nel caso di un incendio distruggerà se stesso. Da esso ho imparato che lo sciocco ricercando i desideri ne diventerà schiavo fino all’auto-distruzione.
 
12. Un'ape nera
 
Un ape svolazza di fiore in fiore per raccoglierne la sua essenza come cibo e il fiore non è danneggiato da essa. Da essa ho appreso che un sannyasi non dovrebbe disturbare un particolare patrono dipendendo da lui, anche se fa parte del grihastha dharma (dovere di un capofamiglia) fornire bhiksha (elemosina) ai sannyasi, ma dovrebbe andare di casa in casa per ridurre gli oneri.
 
13. I raccoglitori di miele
 
Il miele proviene da un'altra specie più piccola di api. Come il calabrone che raccoglie il nettare dai fiori per il suo cibo, ma a differenza del primo, lo conserva come miele nel suo alveare. Là il miele diventa un bersaglio per il furto da parte di orsi e altri animali, agricoltori ecc. Da esso ho imparato che non si deve conservare il cibo e la ricchezza, ma solo averne abbastanza in modo da rimanere in vita per il momento.
 
14. Un elefante
 
L'elefante è un potente animale; molto difficile da catturare ma ha un punto debole. Nella stagione degli amori l'odore di un elefante femmina lo farà guidare e correrà a capofitto alla fonte di quell'odore. Un cacciatore abile può usarlo per intrappolarlo. Da questo ho imparato che anche coloro che sono per lo più irremovibili dal desiderio possono essere abbattuti se hanno qualche vizio persistente. Così il desiderio deve essere sradicato completamente.
 
15. Un cervo
 
Anche un cervo è difficile da prendere perché può correre velocemente. Ma il suono seducente di un flauto lo ipnotizza bloccandolo, laddove un cacciatore può intrappolarlo. Da questo ho imparato che uno yogi deve stare lontano dalla musica e dalle altre cose che esistono solo per ingannare i sensi affinché non venga intrappolato nel samsara. (I Bhajan e di altri tipi di musica devozionale o meditativa vanno bene perché hanno l'effetto opposto.)
 
16. Un pesce
 
Un pesce è protetto dai cacciatori vivendo in acque profonde. Ma gli esseri umani intelligenti attaccano un’esca alla lenza. Il pesce viene catturato sull’amo nella stessa bocca che avidamente ha gustato il sapore dell'esca. Da esso ho imparato che si dovrebbe prendere solo il cibo che è sattvico ed evitare ciò che viene cucinato solo per eccitare il palato.
 
[Alcuni di questi esempi mostrano i pericoli di fare affidamento sui sensi. La falena ha incontrato il suo destino a causa della vista; l'elefante a causa dell’odore; il cervo a causa del suono; e il pesce a causa del gusto. Un uomo saggio controlla tutti i sensi.]
 
17. Pingala la cortigiana
 
A Videha viveva una cortigiana di nome Pingala. Ogni sera si vestiva con i suoi abiti migliori e gli ornamenti più affascinanti e stava sulla soglia della sua casa seducendo gli uomini di passaggio per farli venire a passare la notte con lei in cambio di soldi e piacere. Una notte molti uomini passarono per la strada e lei li guardava pensando "oh, questo è ricco" e "oh, quello è bello", ma nessuno venne da lei. Mentre le ore passavano diventò sempre più depressa e ansiosa. Alla fine rinunciò del tutto all’attesa di un amante. Fu allora che ebbe un’illuminazione. Si rese conto che non aveva bisogno dell'attenzione degli altri poiché la felicità e la tristezza si verificano all'interno. Da allora in poi decise di vivere una vita disciplinata e morale. E questa è la lezione che ho imparato da lei.
 
18. Un uccello rapace
 
Un piccolo uccello rapace trovò una carogna e corse via con essa, costantemente nel timore che gli sarebbe stata portata via. E infatti, un gruppo di rapaci più grandi che non aveva carne per sé venne e gliela rubò via. Inaspettatamente il piccolo rapace si sentì sollevato dal non dover più preoccuparsi di proteggere la carogna. Da questo ho imparato che gli averi ci fanno solo diventare timorosi della loro perdita ed è meglio rinunciare a tutti i beni materiali.
 
19. Un bambino
 
Un bambino non ha alcun senso del rispetto o dell’offesa. Può ridere o piangere, dormire o star sveglio, ma questi sono tutti stati fugaci che vengono dimenticati al loro passaggio. Da questo ho imparato che le emozioni sono transitorie e, come un bambino, uno yogi deve solo lasciarli passare su di lui e dimenticarsene.
 
20. Una giovane donna
 
Una ragazza era in età da marito e genitori di un pretendente dovevano venire a farle visita. Ma arrivarono ​​inaspettatamente quando i genitori della ragazza erano via. Così lei li accolse e si recò in fretta in cucina a preparare per loro qualcosa da mangiare. Mentre stava macinando la farina, i numerosi braccialetti ai polsi iniziarono a scontrarsi. La ragazza si fermò, pensando "Ascoltando questo suono, gli ospiti sapranno che sono io che sto preparando il cibo" [e, pertanto, che la famiglia è povera]. Così rimosse tutti i braccialetti lasciandone solo due e cominciò a macinare di nuovo la farina. Eppure il loro suono si sentiva ancora. Allora ne tolse ancora uno e fu in grado di completare il suo compito tranquillamente. Da lei ho imparato che ovunque ci sono un sacco di persone ci saranno inutili chiacchiere e pettegolezzi. Anche se sono solo due sarà lo stesso.
È meglio stare da soli e prendere il voto del silenzio.
 
21. Un fabbricante di frecce
 
Una certo fabbricante di frecce forniva le armi per l'esercito di un re. Era orgoglioso del suo lavoro e una volta era così assorto in esso che non riuscì a vedere e tanto meno a salutare il re che era entrato per lui. Da lui ho imparato che uno yogi deve meditare con completa concentrazione su un punto come la punta di una freccia. Solo tale dhyana (meditazione) conduce alla meta suprema.
 
22. Un serpente
 
Un serpente vive una vita solitaria, non rimane in un unico luogo, è silenzioso nel movimento, non costruisce alcun tipo di residenza, ma trova rifugio in qualsiasi grotta o buco ecc. sia disponibile. Da esso, ho imparato il codice di condotta di un muni. A vivere da solo, a vagare di luogo in luogo, a non impegnarsi con le altre persone, ma passare in silenzio, e a trovare rifugio in qualsiasi luogo.
 
23. Un ragno
 
Un ragno secerne materia grezza dal suo corpo, poi la inghiotte nuovamente per creare fili di seta che utilizza per creare elaborate ragnatele. Da esso ho imparato che il Brahman espande l'universo materiale da Sè stesso e che nella forma di Ishvara lo crea, lo mantiene e lo distrugge dalla Sua stessa Maya.
 
24. Bhringi (una specie di vespa)
 
Ci sono alcune specie di vespa che possono effettivamente intrappolare piccoli insetti come gli afidi e li usano come una specie di animali da allevamento o anche un posto per deporre le uova. Uno di questi insetti è stato intrappolato in questo modo e per paura cominciò a servire la vespa identificandosi sempre di più con essa finché alla fine cominciò a pensare di essere una vespa! Da esso ho imparato che i sentimenti come la paura o l'amore o il desiderio di potere possono alterare la nostra auto-identità, ma la conoscenza della vera natura del Sé brilla solo quando questi sentimenti sono abbandonati.
 
Così Bhagavan Dattatreya, lo Yogheswar e l’Avadhuta raccontò dei suoi 24 guru.
 
Poi aggiunse che ce n'è un venticinquesimo.
 
25. L'Atma.
 
Dattatreya disse: "Tutti questi Guru che hanno elargito la loro conoscenza su di me non erano esterni, ma solo aspetti di me stesso così è questo Sé, questo Atman che non è diverso dal Brahman, immortale e che pervade tutto ciò che è la vera forma del Guru."
 
A quel punto Re Yadu cadde ai suoi piedi. Accettando i saluti del re, Dattatreya lo benedisse e continuò le sue peregrinazioni.

_________________
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Bangko10
«Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno.
Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva»
Eroe per Caso
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4123
Punti : 12566
Reputazione : 7536
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Eroe per Caso il 1/29/2017, 20:17

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Gorakshanath_temple_of_Girnar.

_________________
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Bangko10
«Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno.
Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva»
Eroe per Caso
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4123
Punti : 12566
Reputazione : 7536
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Eroe per Caso il 1/29/2017, 20:23

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 2466-beautiful-poster-of-lord-dattatreya-with-swami-samarth

_________________
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Bangko10
«Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno.
Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva»
Eroe per Caso
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4123
Punti : 12566
Reputazione : 7536
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Totoro il 1/29/2017, 23:13

16. Un pesce
 
Un pesce è protetto dai cacciatori vivendo in acque profonde. Ma gli esseri umani intelligenti attaccano un’esca alla lenza. Il pesce viene catturato sull’amo nella stessa bocca che avidamente ha gustato il sapore dell'esca. Da esso ho imparato che si dovrebbe prendere solo il cibo che è sattvico ed evitare ciò che viene cucinato solo per eccitare il palato.

Non è la prima volta che leggo qualcosa che riguarda il cibo..
Ho cercato su internet e sembra che, appunto, anche gli alimenti sono soggetti ai guna.
Tuttavia, anche se volessi, come potrei seguire una dieta basata esclusivamente su cibi sattvici?! Essi sono cereali, legumi, latte e derivati, verdura e frutta fresca e secca.

Circa un anno fa', insieme ad UFO, siamo stati circa 6 mesi senza mangiare carne e pesce. Oltre a notare una notevole perdita di peso (nonostante mangiassimo fagioli come due matti.. e qui i fagioli sono alla base dell'alimentazione quotidiana, insieme al riso), ho notato mancanza di forza durante le attività giornaliere, senza considerare la difficoltà nel trovare cibi alternativi e più "naturali".

Ciò non significa che mi ammazzo di carne e pesce tutti i giorni, anzi.. la carne ultimamente non la mangio quasi mai. Forse nell'ultimo mese l'avrò mangiata due volte.. ma ho notato un aumento di consumo di formaggio.

Io seguo il pensiero: mangiare il giusto e senza attaccamento.. quello che mangio serve solo per sostenere questo corpo, che mi serve per raggiungere la liberazione.
Anche se, lo ammetto, OGNI TANTO, anche per passare il tempo, faccio qualche piatto diverso, giusto per cambiare un po'  Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 2718564017 .

Tuttavia, è così rilevante seguire una dieta dedita a cibi sattvici?

_________________
' La forma è come una massa di schiuma; 
la sensazione, una bolla, 
la percezione, un miraggio; 
le formazioni mentali, un banano; 
la coscienza, un gioco d’illusione -- 
questo ha insegnato 
il parente del Sole. 
Importa poco come li si osserva, 
come li si esamina, 
sono vuote, cave 
per chiunque li contempla 
a fondo. 


[...]

Nessuna sostanza 
si può trovare. 

Così un monaco, con ferma risoluzione, 
deve contemplare gli aggregati 
giorno e notte, 
con presenza mentale, 
vigile; 
deve recidere ogni vincolo; 
deve fare di sé 
il suo rifugio; 
deve vivere come se 
la sua testa fosse nel fuoco
per raggiungere la dimensione 
da dove non si rinasce.'

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 11226812
Totoro
Totoro
Intelligente
Intelligente

Messaggi : 161
Punti : 489
Reputazione : 302
Data d'iscrizione : 14.06.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Eroe per Caso il 1/30/2017, 22:32

Non siate tassativi .. leggi bene :

evitare ciò che viene cucinato solo per eccitare il palato.

Dattatreya era un super asceta, ma l'importante è altro, è evitare cibi piccanti con droghe (pepe, troppo sale, legumi piccanti e salse eleaborate .. poiché queste danneggiano il sistema digestivo e nervoso .. inquinando anche il pensiero).

Poi .. se uno stà in piedi anche mangiando una carota e una mela al giorno .. ma buon per lui: ma non per me, io ho 1 metro e 75 cm. di cellule che gridano vendetta !!

Scherzi a parte: bisognerebbe mangiare di tutto un po', senza esagerare e, meglio ancora, senza saziarsi completamente ma lasciando un vuoto nello stomaco tale che esso possa fagocitare i gas sprigionati dall'acidità dei succhi gastrici.

Meglio magri che grassi ok, ma meglio grassi un pochino che nevrotici e schizzofrenici.

Quindi ognuno deve trovare il giusto equilibrio: senza digiunare troppo e senza mangiare troppo, basterebbe un po' di meno, per lasciare che NON TUTTO IL SANGUE CORRA VERSO LA ZONA STOMACO PER ATTIVARE LE FUNZIONI DIGESTIVE ... lasciandoci cosi una circolazione più leggera, uniforme e ben controllata dal sistema corporeo di base.

Inoltre si evitano grassi adiposi e grassi nel sangue (colesterolo) e si evitano insorgenze di cancri benigni e maligni su pelle e in organi interni sottoposti a sovraccarico di lavoro funzionale (stomaco, fegato, milza, pancreas e.. persino il cervello).

Questo il segreto fondamentale, senza nulla togliere a Dattatreya che era un Tutto Siva: ma anche io lo sono un Tutto Siva .. e voi .. LO DIVENTERETE MIEI CARI Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 2718564017
(.. o sarete fustigati  Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 212082538 Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 212082538 Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 212082538 !!!   )

_________________
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Bangko10
«Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno.
Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva»
Eroe per Caso
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4123
Punti : 12566
Reputazione : 7536
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Totoro il 1/31/2017, 20:32

@Eroe per Caso ha scritto:Non siate tassativi .. leggi bene :

evitare ciò che viene cucinato solo per eccitare il palato.

Dattatreya era un super asceta, ma l'importante è altro, è evitare cibi piccanti con droghe (pepe, troppo sale, legumi piccanti e salse eleaborate .. poiché queste danneggiano il sistema digestivo e nervoso .. inquinando anche il pensiero).

Poi .. se uno stà in piedi anche mangiando una carota e una mela al giorno .. ma buon per lui: ma non per me, io ho 1 metro e 75 cm. di cellule che gridano vendetta !!

Scherzi a parte: bisognerebbe mangiare di tutto un po', senza esagerare e, meglio ancora, senza saziarsi completamente ma lasciando un vuoto nello stomaco tale che esso possa fagocitare i gas sprigionati dall'acidità dei succhi gastrici.

Meglio magri che grassi ok, ma meglio grassi un pochino che nevrotici e schizzofrenici.

Quindi ognuno deve trovare il giusto equilibrio: senza digiunare troppo e senza mangiare troppo, basterebbe un po' di meno, per lasciare che NON TUTTO IL SANGUE CORRA VERSO LA ZONA STOMACO PER ATTIVARE LE FUNZIONI DIGESTIVE ... lasciandoci cosi una circolazione più leggera, uniforme e ben controllata dal sistema corporeo di base.

Inoltre si evitano grassi adiposi e grassi nel sangue (colesterolo) e si evitano insorgenze di cancri benigni e maligni su pelle e in organi interni sottoposti a sovraccarico di lavoro funzionale (stomaco, fegato, milza, pancreas e.. persino il cervello).

Questo il segreto fondamentale, senza nulla togliere a Dattatreya che era un Tutto Siva: ma anche io lo sono un Tutto Siva .. e voi .. LO DIVENTERETE MIEI CARI Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 2718564017
(.. o sarete fustigati  Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 212082538 Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 212082538 Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 212082538 !!!   )
Hai ragione  Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 2718564017

E' perché ultimamente lo sto leggendo un po' ovunque la questione dei cibi. Sia sul libro di Krishna (lo so, enfatizzano molto), sia su quel sito che da qualche parte, avevi postato (tipo yoga.it .. una cosa del genere), e ora qui, pertanto ho voluto chiedere maggiori informazioni  Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 3661098192

Grazie per i chiarimenti  Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 2718564017

_________________
' La forma è come una massa di schiuma; 
la sensazione, una bolla, 
la percezione, un miraggio; 
le formazioni mentali, un banano; 
la coscienza, un gioco d’illusione -- 
questo ha insegnato 
il parente del Sole. 
Importa poco come li si osserva, 
come li si esamina, 
sono vuote, cave 
per chiunque li contempla 
a fondo. 


[...]

Nessuna sostanza 
si può trovare. 

Così un monaco, con ferma risoluzione, 
deve contemplare gli aggregati 
giorno e notte, 
con presenza mentale, 
vigile; 
deve recidere ogni vincolo; 
deve fare di sé 
il suo rifugio; 
deve vivere come se 
la sua testa fosse nel fuoco
per raggiungere la dimensione 
da dove non si rinasce.'

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 11226812
Totoro
Totoro
Intelligente
Intelligente

Messaggi : 161
Punti : 489
Reputazione : 302
Data d'iscrizione : 14.06.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Eroe per Caso il 1/31/2017, 21:53

Al mangime pensaci dopo, c'è tempo per quello, c'è meno tempo invece per spingersi oltre.. relax relax e poi il primo splash .. uscendo dalla piscina "vaporosa" di Mister Atman ..  cheers  

E devi buttà il Neanderthal che "te rode in tè" .. per arrivare a Dio, Dei e Atmans .. e vedere Oltre che ci è.

E allora al Mondo grezzo potrai anche dir "tiè tiè" ahhah Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 686849463

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 43583395-Una-neve-macaco-giapponese-bere-dalla-piscina-calda-primavera-a-Zoo-di-Jigokudani--Archivio-Fotografico

_________________
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Bangko10
«Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno.
Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva»
Eroe per Caso
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4123
Punti : 12566
Reputazione : 7536
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Totoro il 2/1/2017, 12:42

@Eroe per Caso ha scritto:Al mangime pensaci dopo, c'è tempo per quello, c'è meno tempo invece per spingersi oltre.. relax relax e poi il primo splash .. uscendo dalla piscina "vaporosa" di Mister Atman ..  cheers  

E devi buttà il Neanderthal che "te rode in tè" .. per arrivare a Dio, Dei e Atmans .. e vedere Oltre che ci è.

E allora al Mondo grezzo potrai anche dir "tiè tiè" ahhah Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 686849463

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 43583395-Una-neve-macaco-giapponese-bere-dalla-piscina-calda-primavera-a-Zoo-di-Jigokudani--Archivio-Fotografico
Hai ragione.. ogni tanto si fa sentire più del solito  icon_rof
Carina la scimmietta ahahahah

_________________
' La forma è come una massa di schiuma; 
la sensazione, una bolla, 
la percezione, un miraggio; 
le formazioni mentali, un banano; 
la coscienza, un gioco d’illusione -- 
questo ha insegnato 
il parente del Sole. 
Importa poco come li si osserva, 
come li si esamina, 
sono vuote, cave 
per chiunque li contempla 
a fondo. 


[...]

Nessuna sostanza 
si può trovare. 

Così un monaco, con ferma risoluzione, 
deve contemplare gli aggregati 
giorno e notte, 
con presenza mentale, 
vigile; 
deve recidere ogni vincolo; 
deve fare di sé 
il suo rifugio; 
deve vivere come se 
la sua testa fosse nel fuoco
per raggiungere la dimensione 
da dove non si rinasce.'

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 11226812
Totoro
Totoro
Intelligente
Intelligente

Messaggi : 161
Punti : 489
Reputazione : 302
Data d'iscrizione : 14.06.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Eroe per Caso il 2/1/2017, 18:22


_________________
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Bangko10
«Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno.
Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva»
Eroe per Caso
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4123
Punti : 12566
Reputazione : 7536
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Totoro il 2/2/2017, 01:00

E' poco ma sicuro: preferisco il sovra-umano al gorilla   Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 2428149887 .

_________________
' La forma è come una massa di schiuma; 
la sensazione, una bolla, 
la percezione, un miraggio; 
le formazioni mentali, un banano; 
la coscienza, un gioco d’illusione -- 
questo ha insegnato 
il parente del Sole. 
Importa poco come li si osserva, 
come li si esamina, 
sono vuote, cave 
per chiunque li contempla 
a fondo. 


[...]

Nessuna sostanza 
si può trovare. 

Così un monaco, con ferma risoluzione, 
deve contemplare gli aggregati 
giorno e notte, 
con presenza mentale, 
vigile; 
deve recidere ogni vincolo; 
deve fare di sé 
il suo rifugio; 
deve vivere come se 
la sua testa fosse nel fuoco
per raggiungere la dimensione 
da dove non si rinasce.'

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro 11226812
Totoro
Totoro
Intelligente
Intelligente

Messaggi : 161
Punti : 489
Reputazione : 302
Data d'iscrizione : 14.06.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Eroe per Caso il 2/2/2017, 01:08

AHAHAH ... PERCEPISCHIO CHE TU DICESTI IL VERO... AHAH

_________________
Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Bangko10
«Non c'era la morte allora, né l'immortalità. Non c'era differenza tra la notte e il giorno.
Respirava, ma non c'era aria, per un suo potere, soltanto Quello, da solo. Oltre a Quello nulla esisteva»
Eroe per Caso
Eroe per Caso
Risvegliato
Risvegliato

Messaggi : 4123
Punti : 12566
Reputazione : 7536
Data d'iscrizione : 06.02.15

Torna in alto Andare in basso

Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro Empty Re: Cosi parlò Dattatreya, il Siva Uno senza maestro

Messaggio Da Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum